fbpx

Nintendo potrebbe aver resuscitato “un gioco morto e sepolto”

Via alle ipotesi!

Nintendo potrebbe aver resuscitato “un gioco morto e sepolto”

Durante il Kinda Funny Game Show il senor editor di Game Informer Imran Khan ha parlato di diversi argomenti e rumor da “dietro le quinte”.

Avevamo infatti già parlato delle sue dichiarazioni sull’impossibilità del porting di Kingdom Hearts III su Switch, ma rimanendo sempre in tema Nintendo sembra che la compagnia abbia letteralmente resuscitato un gioco ormai considerato “morto e sepolto”. Queste le parole di Khan:

Lasciate che vi dica una cosa. Si tratta di qualcosa su cui scriverò approfonditamente appena avrò delle conferme dalle mie fonti. C’è un gioco considerato ormai morto che è stato riportato in vita da Nintendo, ed è qualcosa che il pubblico non si aspetta. È un gioco che era morto e sepolto, nel senso che era stato ufficialmente cancellato, ma ne ho sentito parlare talmente tanto ultimamente che sono praticamente certo che esista di nuovo.

Naturalmente non è stato rivelato il nome del gioco in questione, e si possono unicamente fare ipotesi.

Liam Robertson, collaboratore di Nintendo Life e storico di videogiochi, ha ipotizzato si possa trattare di Project H.A.M.M.E.R., titolo per Wii cancellato nel lontano 2009, specificando tuttavia come sia tratti solo di una sua intuizione e di non avere nessuna prova.

Secondo voi quale potrebbe essere il gioco cancellato e resuscitato da Nintendo?


Fonte

Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password