fbpx

Magic Soul – Planeswalker’s deck di Fedeltà di Ravnica

Arriva su Arena

Magic Soul – Planeswalker’s deck di Fedeltà di Ravnica

Bentornati lettori in un nuovo articolo di Magic Soul, la rubrica di GameSoul che parla di Magic the Gathering. Fedeltà di Ravnica è arrivata anche su Arena e con lei tutti i prodotti relativi all’espansione. La storia di Ravnica continua, così scopriamo che gli Orzhov sono sotto la guida di Kaya, mentre gli Azorius sotto quella di Dovin Baan. Torna anche Domri a capo dei Gruul.

Le storie dei vari personaggi si concatenano e tra i tanti che ci vengono presentati come abitanti di Ravnica, ritroviamo vecchie conoscenze del piano come Zegana, non più a capo dei Simic, Teysa Karlov, anche lei spodestata dagli Orzhov e Lavinia, diventata una rinnegata. Da quel che sappiamo, Dovin Baan, Kaya e Domri sono al servizio di un’entità esterna, un altro planeswalker molto potente… ovviamente stiamo parlando di Nicol Bolas, che controlla anche gli Izzet grazie a Ral Zarek e i Golgari di Vraska.

Nessuna notizia di vecchi capogilda come Borborygmos, mentre sappiamo che il Concilio Fantasma è stato sterminato da Kaya e che Vannifar ha preso la guida dei Simic. In tutto questo trambusto, l’unica certezza sembra essere il buon vecchio Rakdos, ancora sotto le luci dei riflettori. Ma come al solito lasciamo da parte la storia e concentriamoci sui planeswalker’s deck di questa espansione, dedicati a Domri e Dovin.

Dovin Baan

Dovin, Architect of Law

Planeswalker (1)
Dovin, Architect of Law

Creature (21)
Concordia Pegasus
Prowling Caracal
Spirit of the Spires
Tenth District Veteran
Chillbringer
Senate Courier
Windstorm Drake
Azorius Knight-Arbiter
Elite Arrester
Dovin’s Automaton

Istantanei (11)
Unbreakable Formation
Dovin’s Dismissal
Arrester’s Zeal
Summary Judgment
Code of Constraint
Sphinx’s Insight

Incantesimi (1)
Verity Circle

Terre (26)
Azorius Guildgate
12 Plains
10 Island

Iniziamo subito da quello che è il mazzo più scarso tra i due. Purtroppo Dovin è un planeswalker di controllo, sia che si parli di quello che troviamo in questo mazzo, sia di quello all’interno dell’espansione. E perché quindi questo mazzo sarebbe quello scarso? Beh perché c’è un motivo se i control sono tra i mazzi più costosi di Magic e quel motivo è che… le carte che controllano veramente il board costano soldi. O wildcard, dipende dal formato in cui giochiamo.

Purtroppo quando si cerca di costruire un control con carte budget (molto budget in questo caso), il risultato è uno solo: si prende schiaffi da tutte le parti. Sia chiaro, se giocato contro il mazzo di Domri può dire la sua, ma fuori da questo contesto non ha senso di esistere. In più Dovin, Architect of Law non vale i sei mana spesi per giocarlo e di per sé sembra pensato semplicemente per prendere tempo più che essere anche solo un aiuto alla chiusura.

Domri Rade

Domri, City Smasher

Planeswalker (1)
Domri, City Smasher

Creature (24)
End-Raze Forerunners
Domri’s Nodorog
Clamor Shaman
Feral Maaka
Gravel-Hide Goblin
Axebane Beast
Rampaging Rendhorn
Sylvan Brushstrider
Wrecking Beast
Bolrac-Clan Crusher
Frenzied Arynx
Zhur-Taa Goblin
Charging War Boar

Stregoneria (4)
Ragefire

Istantanei (4)
Burn Bright
Stony Strength

Artefatti (1)
Glass of the Guildpact

Terre (26)
Gruul Guildgate
11 Mountain
11 Forest

Quando si usa dire “tenersi il meglio per ultimo”. Il mazzo di Domri è un aggro bilanciato, tendente al midrange (perché comunque gioca un planeswalker che costa 6 mana) e già di suo capace di strappare qualche vittoria. Certo per farlo dobbiamo avere un po’ di fortuna, ma se riusciamo a fare 3-4 turni di attacco con tutte le creature, generalmente portiamo a casa la partita.

Come tutti gli aggro muore male alla prima rimozione globale del nostro avversario, ma testandolo nelle amichevoli di Arena sono riuscito a vincere anche contro un paio di Bant Nexus. Tra i due mazzi è sicuramente il migliore, ma non contiene carte utili attualmente in costruito, quindi non può neanche fare da base per un eventuale mazzo futuro. Attualmente mono rosso e mono blu sono gli aggro più economici e incisivi e i Gruul sono stati messi un po’ da parte.


Gioco a Magic da quando avevo 14 anni, ho iniziato nel lontano 2002 e non ho mai smesso. Oltre al gioco mi sono appassionato molto anche all'ambientazione e alle storie che stanno dietro alle carte, tanto da spingermi a fondare una Wiki su magic e aprire un blog.

Lost Password