fbpx

Starbreeze cede i diritti di System Shock 3 a OtherSide Entertainment

Una soluzione drastica ma necessaria

Starbreeze cede i diritti di System Shock 3 a OtherSide Entertainment

Il fallimento di OVERKILL’S The Walking Dead ha avuto pesanti ripercussioni anche su altri giochi.

Come sappiamo infatti Starbreeze al momento ha enormi problemi finanziari a causa del lancio disastroso del gioco, e perfino problemi legali con idagini della polizia su un dipendente per un sospetta compravendita di azioni.

Starbreeze era il publisher anche del tanto atteso System Shock 3, tuttavia nonostante l’ingente investimento la compagnia al momento ha altre questioni più urgenti da sbrigare, per cui ha preferito cedere i diritti ad OtherSide Entertainment, ovvero gli sviluppatori stessi del gioco.

OtherSide risarcirà quindi Starbreeze dei fondi stanziati finora, così che il publisher possa rimpire le proprie casse e cercare di riprendersi, mentre gli sviluppatori ora avranno il pieno controllo di System Shock 3.

Mikael Nermark, CEO di Starbreeze, ha commentato:

Penso che questa sia la soluzione migliore per noi, sebbene sia triste non poter completare il progetto insieme a OtherSide. System Shock 3 è un titolo fantastico, realizzato in collaborazione con una leggenda dell’industria come Warren Spector, e non vedo l’ora che venga pubblicato.

Non è chiaro al momento se OtherSide vorrà mantenere i diritti del gioco o se cercherà comunque un altro publisher, ma qualunque sia la decisione speriamo che ora la situazione si sblocchi evitando ulteriori rinvii.

System Shock


Fonte

Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password