fbpx

Microsoft si apre totalmente al cross-platform: Xbox Live arriva su Nintendo Switch, iOS e Android

Manca solo Sony ormai

Microsoft si apre totalmente al cross-platform: Xbox Live arriva su Nintendo Switch, iOS e Android

Microsoft si è sempre mostrata aperta con i propri servizi, offrendo fin fa subito il multiplayer cross-platform per titoli come Fortnite, Minecraft e Rocket League.

Ora tuttavia è arrivato il momento del passo successivo con l’arrivo un SDK dedicato che porterà Xbox Live anche su Nintendo Switch e mobile.

La rivelazione è arrivata dall’invito al panel di Microsoft alla prossima GDG 2019 intitolato “Xbox Live: Growing & Engaging Your Gaming Community Across iOS, Android, Switch, Xbox, and PC“, un nome che non lascia spazio ad interpretazioni.

La descrizione del panel recita:

Xbox Live sta per diventare MOLTO più grande. Xbox Live si espanderà dagli attuali 400 milioni di device agli oltre 68 milioni di videogiocatori attivi e oltre 2 miliardi di device con l’arrivo del nuovo SDK cross-platform.

Il nuovo SDK permetterà agli sviluppatori di connettere giocatori tra iOS, Android, Switch e Xbox e ogni gioco presente nel Microsoft Store su PC.

Le barriere verranno abbattute per gli sviluppatori che vogliono permettere alle loro community di mescolarsi tra piattaforme diverse. Combinato con il servizio PlayFab questo significa meno lavoro per gli sviluppatori e più tempo per concentrarsi su come rendere divertenti i giochi.

Il panel servirà a dimostrare come Xbox Live funzionerà sugli altri device, e tra le varie feature sembra ci siano Obiettivi, liste Amici, Club e altro accessibili agli abbonati anche quando non sono su Xbox o PC.

Sarà interessante inoltre scoprire come gli sviluppatori potranno sfruttare queste caratteristiche, e soprattutto se prima o poi anche Sony deciderà di unirsi e rendere i giochi davvero cross-platform: finora solo Fortnite è riuscito nell’impresa, ma speriamo che diventi uno standard generale in futuro.


Fonte

Il suo sogno è vedere un giorno la fine delle console war e tornare ai tempi in cui si giocava per divertirsi, non per contare i pixel o i frame. Nel profondo è consapevole che si tratta di un'utopia, ma nel frattempo lui si gode tutte le piattaforme disponibili sul mercato senza rinunciare a nulla, alla faccia dei fanboy. Ha una ossessione al limite del maniacale per Batman, Star Wars e il collezionismo di statue e Collector's Edition di videogiochi, tanto che la madre ancora si chiede perché semplicemente non si droghi come tutti i ragazzi della sua età... di sicuro spendeva di meno.

Lost Password