fbpx

Magic The Gathering Arena finalmente è tra noi! – Magic Soul

Dopo la prova, i primi feedback

Magic The Gathering Arena finalmente è tra noi! – Magic Soul

Per anni i giocatori di Magic hanno chiesto un buon videogame che fosse un simulatore di Magic the Gathering. Tanti sono quelli che purtroppo non riescono a raggiungere i negozi sanzionati per fare qualche partita, vuoi per la mancanza di tempo, vuoi per la troppa lontananza dal negozio in questione, ma finalmente chiunque può giocare al gioco di carte collezionabili più popolare del mondo direttamente da casa propria con il nuovo: Magic the Gathering Arena!

Era il lontano 2012 quando la Wizards of the Coast si approcciava per la prima volta alla creazione di un videogame su Magic e quello che venne fuori prese il nome di Duels of the Planeswalkers. Nonostante la serie sia andata avanti con l’uscita di un titolo all’anno, non riuscì mai a riscuotere il successo desiderato, così si prese in considerazione di passare al free-to-play creando Magic Duels.

L’idea di base c’era, ma ogni partita risultava lenta e macchinosa, i tempi di attesa erano eterni e i set disponibili pochi. Ci si rese ben presto conto che si doveva fare di meglio, che si doveva ricominciare dall’inizio per ristrutturare il gioco seguendo i canoni dei card game che nel frattempo avevano preso piede sulla rete; uno su tutti: Hearthstone.

Così iniziò lo sviluppo in closed alpha e poi in closed beta del nuovo gioco che avrebbe rivoluzionato il concetto di card game digitale come Magic aveva fatto per quello cartaceo. Finalmente da qualche mese Magic the Gathering Arena è in open beta e tutti lo possono scaricare e giocarci. Certo non è perfetto, c’è ancora qualche bug e mancano molte varianti di gioco che esistono nel Magic cartaceo, ma siamo a buon punto.

Carte, collezione e wildcard

Ixalan, Rivali di Ixalan, Dominaria, Core Set 2019 e Gilde di Ravnica, questo è l’elenco delle espansioni al momento presenti in-game (ovvero l’attuale standard cartaceo). Può sembrare poco, ma il rooster di carte è più che spazioso e consente la creazione di numerosi mazzi competitivi tutti diversi. Ottenere carte non è neanche troppo difficile visto che le potremo sbustare dai pacchetti delle relative espansioni (che contengono 5 comuni, 2 non comuni e 1 rara o mitica), oppure vincerle partecipando ai vari eventi e completando le quest giornaliere. A differenza di altri giochi di carte, qui esiste un contatore di vittorie giornaliero che regala tanti gold e carte fino a 15 vittorie al giorno!

E se proprio non riusciamo a trovare la carta che ci serve, ecco che esistono le wildcards. Queste carte jolly, utili a craftare le carte che ci servono, le potremo trovare nelle bustine oppure accumulando “doppie”. Infatti se sbusteremo una carta che abbiamo già in 4 copie (il massimo consentito), la quinta copia andrà ad aumentare un contatore interno che ci regalerà delle wildcards non comuni, rare o mitiche. Come se non bastasse ci sarà un secondo contatore interno (nascosto e molto più lento a riempirsi dell’altro), chiamato Vault. Quando il Vault sarà pieno al 100%, si aprirà e ci regalerà delle wildcards di ogni rarità!

Tutte le carte saranno poi racchiuse nella collezione, che troveremo ordinata per colore e con tutti i filtri di ricerca che possiamo immaginare (colore, rarità, etc…). Dalla schermata della collezione potremo anche visionare e controllare i nostri mazzi per capire come potenziarli con le carte che abbiamo a disposizione.

Modalità di gioco

Gioca la terra, lancia la magia, attacca con la creatura… le partite di Magic possono sembrare sempre uguali, ma non è così! Le numerose modalità di gioco (alcune sempre presenti, altre disponibili solo per piccoli periodi di tempo) rendono questo gioco veramente magnifico. Dalla semplice partita in ladder (con il classico grado che aumenta e diminuisce in base alle vittorie) alle partite in draft, dal costruito al sealed, sono diverse le possibilità che abbiamo per giocare una partita di Magic su Magic the Gathering Arena.

Avremo modo di approfondire tutte le modalità di gioco in un prossimo articolo, ma il gioco è già stato utilizzato per proporre formati pazzi e alternativi che rendono le partite veramente divertenti, cosa in “paper Magic” è più difficile da fare per via dell’organizzazione di tutti i giocatori presenti.

Gemme e oro

E veniamo alle valute del gioco. Abbiamo a disposizione due diversi modi per acquistare prodotti in-game: con i gold o con le gemme. Attraverso l’acquisto con denaro reale potremo ottenere delle gemme, utili per iscriversi ai tornei più prestigiosi come il sealed o il draft competitivo. Le potremo avere anche senza sborsare un singolo euro se saremo bravi a conquistare gold con le quest. Come? Basta iscriversi ai normali draft alla non tanto modica cifra di 5000 gold e vincere qualche partita.

Più partite vinte ci garantiranno più gemme guadagnate (e anche delle buste). Inoltre i pacchetti di carte saranno acquistabili sia con oro, sia con gemme. Con denaro reale potremo anche acquistare il bundle di benvenuto (solo per una volta), ottimo per iniziare a giocare e contenente sia carte che gemme.


Gioco a Magic da quando avevo 14 anni, ho iniziato nel lontano 2002 e non ho mai smesso. Oltre al gioco mi sono appassionato molto anche all'ambientazione e alle storie che stanno dietro alle carte, tanto da spingermi a fondare una Wiki su magic e aprire un blog.

Lost Password