fbpx
Shadow of the Tomb Raider – Guida alle Tombe della Sfida – Kuwaq Yaku

Shadow of the Tomb Raider

PC PS4 Xbox One
Acquista Ora
9.2

Superbo

7

ia Utenti

Shadow of the Tomb Raider – Guida alle Tombe della Sfida – Kuwaq Yaku

La tomba di Kuwaq Yaku

Shadow of the Tomb Raider – Guida alle Tombe della Sfida – Kuwaq Yaku

Shadow of the Tomb Raider è arrivato tra noi chiudendo la nuova trilogia dedicata all’archeologa più famosa del mondo, da giovane esploratrice inesperta è diventata una donna matura accettando il suo destino e i lati più oscuri della sua storia.

Lo abbiamo recensito entusiasticamente su queste pagine, ma che ne dite se vi do una mano a superare le Tombe della Sfida? Sono 9 e sono tutte diverse tra loro, vere e proprie sfide che metteranno alla prova il vostro ingegno.

Stavolta tocca alla tomba di Kuwaq Yaku, la cui posizione è ad Est rispetto al campo base “Rovine di Kuwaq Yaku”, ovvero rispetto al grande villaggio abitato.

Grotte Ululanti – Tomba #3

Entrati nella tomba e seguito il percorso con la pittura gialla sulla sinistra, ci ritroveremo davanti uno strapiombo. Non temete e lanciatevi in acqua, qui dovremo aggirare un fosso pieno di spuntoni seguendo il percorso sulla sinistra per sbucare all’effettiva entrata della tomba.

Entrate e scivolerete come dei pazzi nel fango: saltate alla fine della discesa per aggrapparvi al volo con i picconi alla parete di granito e calarvi di sotto in tutta sicurezza. Dondolatevi per raggiungere la piattaforma di fronte, e proseguite dritto per saltare sulla parete. Seguitela sulla destra fino ad un salto coi picconi che vi porterà a calarvi nella sezione inferiore.

Qui avrete una bella sorpresa, perché cadrete necessariamente in un’arena con delle volpi troppo cresciute a farvi la pellaccia. Eliminatele e raccogliete gli oggetti sparsi, poi proseguite verso le fiamme dove potete collegare la corda con l’arco e raggiungere la prossima sezione.

Qui dovrete arrampicarvi sulla parete di granito, nella sezione superiore a sinistra troverete degli oggetti utili, mentre a destra sbloccherete l’accampamento “Deposito Petrolifero”.

Proseguite in avanti per raggiungere finalmente l’enigma della Tomba della Sfida, piuttosto appariscente non trovate?

Azionate la leva sulla destra, farete uscire del vento che sposterà il pendolo al centro della sala. Dovrete utilizzarlo col giusto tempismo per spostarvi dall’altra parte. Qui azionate la seconda leva secondo lo stesso principio di prima: si alzerà il vento e il secondo pendolo inizierà ad oscillare.

Ora, saltate sulla piattaforma centrale ed usate il percorso per raggiungere la sezione a destra. Vedrete oscillare il pendolo nella vostra direzione: quando il vento è più forte, mettetevi diagonalmente rispetto ad esso e colpite con una freccia la parte superiore con la corda, in questo modo lo sposterete e distruggerete l’ostacolo sul percorso centrale.

Ora ritornate alla leva e disattivate il vento, così da proseguire per la trave centrale. Da qui raggiungete l’ultima leva, vedrete che anche utilizzandola, il terzo pendolo è incastrato: arrampicatevi sul muro adiacente alla leva, per raggiungerlo. Una volta fatto collegate i due pendoli (quello che avete spostato dal centro) con una corda.

Ritornate nella sezione al centro, avendo constatato che la terza leva è guasta, meglio usare la seconda: attivatela e i due pendoli ora si muoveranno all’unisono. Evviva! Ora l’ultima leva funziona e potrete spegnere il fuoco che vi impedisce di raggiungere il tesoro. Ovviamente dopo averle spente, riutilizzate la leva per evitare che il vento vi butti di sotto.

Complimenti, avete completato anche la tomba Grotte Ululanti e sbloccato il “Mantello di Huracan”.


Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2018 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia. Game content and materials are trademarks and copyrights of their respective publisher and its licensors. All rights reserved.

Inizia la sua carriera videoludica con un Game Boy e una cartuccia di Wario Land. Da allora non ha più smesso, e continua a perdere decimi all'occhio destro giocando a The Legend of Zelda e a qualsiasi titolo stuzzichi il suo (finissimo, a detta di molti) palato da videogiocatore. Quando non gioca si dedica al perfezionamento della sua imitazione di Joe Bastianich, senza disdegnare la compagnia di un buon film.

Lost Password