fbpx
Razer Raiju Ultimate

gamescom 2018

Razer Raiju Ultimate, l’elite per i giocatori PlayStation – Speciale Gamescom 18

Il controller del futuro a portata di mano.

Razer Raiju Ultimate

Colonia– Lo ammetto, non ho mai creduto molto ai controller “élite” per PlayStation 4. Non perché la qualità mancasse, anzi. Nacon e Razer hanno dimostrato di saper fare bene il loro lavoro, proponendo delle periferiche di buona qualità in grado di soddisfare appieno i giocatori. Però mancava quel fattore particolare, quel “più” che si trova invece nell’élite controller di Microsoft. Sarà che la periferica first party di Xbox è praticamente perfetta ed è piaciuta a tutti al primo colpo, e sarà anche la mancanza di un vero e proprio “controller élite” che abbia tutte le caratteristiche del DualShock 4, connessione wireless compresa.

Sembra che da Razer abbiano ascoltato queste richieste, e dai loro laboratori è uscito fuori il nuovo Razer Raiju Ultimate, a detta dell’azienda californiana si tratta del “controller per PS4 più modulare di sempre” . Questo piccolo gioiello dispone infatti di connettività wireless bluetooth (ma anche cablata), un design rivisto e personalizzabile fin nei minimi nettagli. Il Raiju Ultimate si può inoltre connettere ad un’app mobile dedicata per personalizzare i controlli, mappando ad esempio i pulsanti per creare un profilo personalizzato che si adatti al nostro stile di gioco. Insomma, se vogliamo giocare a Street Fighter potremo creare un profilo perfetto per il picchiaduro Capcom, che sarà poi immediatamente riconoscibile grazie all’illuminazione RGB Razer Chroma. 

Razer Raiju Ultimate

Esattamente come ci si aspetterebbe da un controller di fascia elevata, il Raiju Ultimate dispone di un set di thumbstick e D-pad intercambiabili, in modo da adattarsi al titolo che stiamo giocando. Rimanendo sul picchiaduro sarà infatti più comodo utilizzare una croce direzionale piuttosto che lo stick. C’è da dire che sorprendentemente i tasti del controller sono stati personalizzati da Razer, e utilizzano una tecnologia proprietaria chiamata Mecha-Tactile Action. Questo nuovo tipo di switch è decisamente diverso da quelli più “classici” ai quali siamo abituati: il click del tasto ricorda immediatamente i pulsanti meccanici, mentre la membrana sotto si occupa di attutire il tocco dell’utente. Il Raiju Utimate è anche dotato di un pannello di controllo rapido posizionato in basso sulla periferica, il quale fornisce un accesso istantaneo a funzionalità utili quali profile switching e mappatura “on-the-fly”. Inoltre è presente il classico blocco pulsanti per impedire pressioni non intenzionali. 

La mia prova con il Razer Raiju Ultimate mi ha anche permesso di toccare con mano i materiali e la qualità costruttiva dell’ultimo controller dell’azienda californiana. C’è da dire che il prodotto sembra davvero fantastico e solido, e restituisce un feedback di grip fermo e preciso. Anche gli stick hanno quella solidità costruttiva tipica dei prodotti high-end Razer, sapendo convincere sin dai primissimi momenti assieme al Raiju Ultimate. Insomma, ci troviamo di fronte al possibile nuovo top controller per PS4, un prodotto pensato per i giocatori più hardcore e per i professionisti che mira al trono delle migliori periferiche per la console Sony. Se lo sarà davvero è ancora presto per dirlo, perché solo una prova più approfondita potrà confermare (o smentire) questa tesi.

Razer Raiju UltimateRazer Raiju UltimateRazer Raiju UltimateRazer Raiju Ultimate

Ho provato il nuovo Razer Raiju Ultimate con Tekken 7 e i risultati sembrano più che positivi. Il controller restituisce una risposta immediata anche in modalità wireless, e i tasti mecha-tactile danno un feedback più immediato al giocatore. Certo, poche partite non bastano per un’analisi completa, ma indicano senza dubbio che Razer è su una buona strada per creare il controller per PS4 definitivo. Il prezzo a cui verrà proposto non è propriamente popolare, e si attesta sui 199,00 euro al pubblico, superiore alla maggior parte dei controller “pro” della concorrenza.


Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password