La realtà virtuale per Xbox non rientra più nei piani di Microsoft

Colpo di scena

La realtà virtuale per Xbox non rientra più nei piani di Microsoft

Alla prima introduzione di Xbox One X (conosciuta all’epoca con il codename Project Scorpio), Microsoft dichiarò che la realtà virtuale sarebbe stata un punto quasi focale. All’E3 2017, durante la presentazione della console, Phil Spencer però glissò l’argomento. E oggi, a due anni di distanza dall’uscita, Microsoft ha accantonato definitivamente i piani per la VR su console.

Come riportato da The Verge, infatti, Mike Nichols (Chief Marketing di Microsoft per il reparto gaming) ha dichiarato che per ora non c’è nessun piano specifico per portare la realtà virtuale e la mixed reality sulle console Xbox. Nichols ha anche aggiunto che probabilmente il PC è la miglior piattaforma per godere di queste nuove possibilità.

Ok, ora su Xbox One X non vedremo un supporto ad Oculus Rift o ad altri visori. Non è escluso, però, che sulla prossima console di casa Microsoft non possa esserci un vero e proprio progetto per supportare al meglio le nuove tecnologie. Chissà cosa ci riserverà il futuro del gaming.


Fonte

Mi definisco amante dell'industria dei videogiochi. Adoro ogni sfaccettatura di questo mondo e ho deciso di farne, in qualche modo, il mio lavoro. Quando non scrivo (e non gioco, ovviamente) mi diletto tra la chitarra, il calcetto e le serie TV.

Lost Password

Sign Up