fbpx
Metal Gear Survive – I 10 Consigli d’Oro – Guida

Metal Gear Survive

PC PS4 Xbox One
Acquista Ora
6.5

Discreto

7.3

ia Utenti

Metal Gear Survive – I 10 Consigli d’Oro – Guida

Come rendere il soggiorno su Dite meno spiacevole

Metal Gear Survive – I 10 Consigli d’Oro – Guida

Nonostante la nuova fatica Konami non ci abbia lasciato sensazioni troppo buone in fase di recensione, non possiamo certo esimerci dall’elargirvi alcuni preziosi consigli che troverete senza dubbio utili. Soprattutto nelle fasi iniziali infatti, Metal Gear Survive può rappresentare una vera e propria sfida sia per i giocatori più navigati, sia per chi si avvicina per la prima volta ad un genere così peculiare. Non basta raccogliere materiali in giro per Dite, bastonare qualche vagante o mettere sul fuoco qualche succulenta bistecca di capra, ma bisogna saper gestire i tempi in base alle esigenze fisiologiche del proprio avatar, cercando allo stesso tempo di progredire nell’avventura con una certa continuità.

Ecco perché i nostri 10 Consigli d’Oro potranno esservi di grande aiuto, permettendovi di resistere al mondo ostile e cavarvela egregiamente.

Metal Gear Survive

1 Vitto e Alloggio
La prima cosa che scoprirete in Metal Gear Survive è che la fame e la sete del protagonista sono rappresentati da due indicatori che bisogna riempire ad intervalli di tempo regolari. Se questi valori scendono troppo, l’efficienza combattiva ed esplorativa calerà e successivamente sopraggiungerà la morte. Cercate quindi di avere sempre con voi una buona scorta di acqua (anche sporca va bene, perché almeno vi disseterà) e cibo (che potete cuocere al rifugio), soprattutto se avete intenzione di allontanarvi per molto tempo dal Quartier Generale. In questo modo, anche se dovesse accadere qualcosa di imprevisto durante il tragitto, potrete rifocillarvi senza rischi.


2 Solo i pavidi sopravvivono
Nelle fasi iniziali dell’avventura il vostro equipaggiamento sarà piuttosto debole. Armi inadatte a battaglie prolungate e protezioni fisiche inadeguate non vi permetteranno di scontrarvi a viso aperto con troppi vaganti insieme, quindi la soluzione migliore è evitarli e solo se sono isolati dal gruppo, attaccarli alle spalle ed eliminarli con un solo colpo mirato. Evitate sprechi di proiettili, di frecce o di energie, in quanto è estremamente difficile sopravvivere da soli ad una vera e propria orda. Camminando accovacciati o dietro apposite coperture, magari utilizzando esche sonore per mascherare i vostri movimenti, vi garantirà quasi sempre di proseguire tranquilli.


3 Agli ordini!
È piuttosto comune nei videogiochi online aggiungere ordini specifici che se completati entro il tempo previsto elargiscono ricompense e oggetti extra. L’abbiamo visto in Destiny 2, in Call Of Duty e ora anche in Metal Gear Survive. Parlando con Virgil AT-9, l’intelligenza artificiale che ritroveremo nel quartier generale di Dite, potremo accettare un determinato numero di missioni (giornaliere o settimanali) piuttosto semplici nello svolgimento e nel completamento, che però vi ricompenseranno con un buon numero di materie prime, energia Kuban e, talvolta, preziose ricette per la creazione di vivande o armi. La cosa migliore è che la maggior parte di questi ordini riuscirete a completarli semplicemente proseguendo con la campagna, senza discostarvi troppo dalla trama principale.


4 Addicted to Kuban
Se in un primo momento l’energia Kuban vi appare tutt’altro che necessaria, cambierete ben presto idea. Questa utilissima moneta di scambio vi serve infatti non solo per assicurarvi una giusta riserva di ossigeno nelle vostre escursioni nella “polvere”, ma anche per progredire di livello, sbloccando punti abilità che possono essere investiti nell’apprendimento di nuove capacità. Non siate superficiali quindi e raccogliete tutti i cristalli Kuban che trovate lungo la strada, ne varrà la pena.


5 Raccolta differenziata
Stesso discorso vale per le materie prime in cui vi imbatterete durante le escursioni all’esterno della zona sicura. I wormhole col nostro mondo hanno permesso il passaggio di tantissimi materiali terrestri su Dite ed è da questi che potrete ricavare tutto ciò che è necessario per la sopravvivenza. Ferro, cotone, sabbia, vetro, legno, plastica, gomma: tutto ha uno scopo preciso e anche il più inutile degli oggetti nasconde una qualità utile per il riciclo. Non conviene fare gli schizzinosi, se poi tornate alla base con una profonda ferita e scoprite di non poter creare quella garza salva-vita a causa di materiali mancanti!


6 La caccia è aperta
Oltre alle missioni principali, Metal Gear Survive vi offre un’ampia gamma di missioni secondarie, tutte molto simili e non proprio esaltanti, ma necessarie ai fini del gioco. In particolar modo quelle di caccia che vi indicheranno le zone popolate da animali di piccola o media taglia da cui è possibile ricavare carne commestibile. Attenzione, però! Una volta uccisi tutti gli animali della zona, potrete sempre tornarci in un secondo momento, trovando la fauna intatta. Segnatevi quindi i punti di interesse sulla mappa, attraverso le apposite icone, in modo tale da avere sempre un riferimento per il cibo, così come per l’acqua.


7 Si torna a casa… Quasi!
Un’altra attività secondaria da non sottovalutare è quella dell’attivazione di wormhole “locali” che fungeranno poi da teletrasporto immediato da quel punto al QG. Tutto quello che dovrete fare è sopravvivere ai vaganti (che nel frattempo attaccheranno in massa presso la vostra posizione) il tempo necessario per il ripristino di tutte le funzioni richieste, evitando ovviamente il danneggiamento irreparabile della struttura da parte dei nemici.


8 Game (almost) Over
Morire è più una prassi che un’opzione in Metal Gear Survive: oltre alle innumerevoli insidie ambientali e il rischio di contaminazione batterica o disidratazione, c’è anche la possibilità di venire brutalmente uccisi dai vaganti. Nel caso doveste soccombere in uno dei tanti modi possibili, l’opzione migliore da scegliere è “Ritorna al Campo Base”. In questo caso infatti il gioco ripartirà da lì, ma la grossa differenza rispetto a ricaricare l’ultimo checkpoint è che avrete con voi anche tutti gli oggetti raccolti. Il che, come potete immaginare, è un grande vantaggio.


9 Pronti per il multiplayer?
Prima di fiondarvi a testa bassa nella co-op multigiocatore online, assicuratevi di essere ben equipaggiati e soprattutto di poter realmente dare un contributo alla missione. Al di sotto del livello 10 non conviene ancora prendere parte alle spedizioni di estrazioni, non tanto per la difficoltà del match, quanto perché i danni che potete subire e arrecare sono ancora troppo bassi e riuscireste solo ad ostacolare il gioco al resto del team. Pazientate e quando sarete pronti, gettatevi nella mischia.


10 Occhio a dove sparate!
Dato che i tutorial scarseggiano nel multiplayer di Metal Gear Survive, ve lo diciamo noi: esiste il fuoco amico, quindi potete ferire (e persino uccidere) i vostri compagni con qualsiasi attacco da vicino o dalla distanza. Fate molta attenzione, prendete bene la mira ed evitate di fare una carneficina tra le vostre fila!

Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2018 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia. Game content and materials are trademarks and copyrights of their respective publisher and its licensors. All rights reserved.

Amante dei tatuaggi e del buon vino, crede fermamente nella vita extraterrestre. Ha una passione viscerale per i videogames maturata nel tempo, che lo ha portato a scrivere per molte riviste italiane e siti web specializzati nel settore.

Lost Password