Genital Jousting, la storia di un pene in cerca d’amore

Una storia commuovente che saprà emozionarvi

Genital Jousting pene

Disclaimer: I contenuti di questo articolo sono strettamente riservati ad un pubblico maggiorenne e non facilmente impressionabile. Sono presenti riferimenti sessuali in ogni singola riga di testo.

Ci sono persone, e peni, che non riescono proprio a trovare il loro posto nella vita: è il caso di John, il protagonista di Genital Jousting, che soffre la solitudine in un mondo che semplicemente non lo ama… basta guardare la quantità di macchine che lo investono sulle strisce ogni volta che esce di casa per andare a lavoro (insomma, dove sono finite le regole della strada?).

Il povero John vive una vita ordinaria, con un ordinario lavoro d’ufficio e un’ordinaria casa in perpetuo caos (insomma, non è facile tenere in ordine senza mani). Niente di cui vergognarsi dunque, ma con l’avvicinarsi della classica riunione di classe del liceo una certa mancanza comincia ad essere sempre più evidente, quella di un partner: John è terribilmente solo. Il vostro compito sarà quello di aiutarlo a conquistare una bella ragazza… cioè, un bel pene, da esibire al grande evento.

O almeno, questo è quello che dovrete fare nella nuova story mode, creata appositamente per festeggiare il rilascio ufficiale su Steam. Ma Genital Jousting è primariamente un gioco multiplayer in cui fino a 8 giocatori possono competere in… diversi minigiochi… ehm… insomma, oltre al pene e ai testicoli, i “personaggi” sono muniti anche di un buco (sì, è l’ano ok?) e… diciamo che chi prima arriva meglio alloggia, ecco. Ma si può giocare anche a calcio, eh.

Genital Jousting è ora disponibile su Steam al costo di 6.99€, oppure potete acquistarlo insieme al fantastico e gigantesco peluche al costo di 30$ sul sito di Devolver Digital. Per un assaggio di ciò che vi aspetta, questa sera alle 23.00 si terrà la prima Genital Jousting Espurts World Championships (no, non è un errore di battitura), direttamente sulla pagina Steam del gioco, in cui i più grandi utilizzatori di pene del mondo si daranno battaglia… e ovviamente ci saranno gadget gratuiti in palio per gli spettatori, perché sono quelli che richiamano il pubblico.

Vi confessiamo che scrivere questo articolo ci ha messo molto più a dura prova che non parlare di mostri tentacolosi o di peli di pika, ma finalmente possiamo lasciarvi al trailer dedicato alla Story Mode e andare a lavarci le dita con l’acido muriatico, rinunciando per sempre all’idea che qualsiasi cosa possiamo scrivere in questo momento non risulti in un doppio senso. Godetevi il video.


Cresciuta con un fratello più grande di 7 anni, le console sono state il suo pane quotidiano fin dalla nascita. Dopo l’uscita della PlayStation si è buttata sui j-rpg, ma nel suo cuore rimane indelebile il ricordo del riccio supersonico targato Sega.

Lost Password