10 utilizzi alternativi dei cartoni di Nintendo Labo

Nintendo Labo

Switch
Acquista Ora

10 utilizzi alternativi dei cartoni di Nintendo Labo

Riciclare è importante

10 utilizzi alternativi dei cartoni di Nintendo Labo

Nintendo Labo si è dimostrato come uno degli annunci che “non sapevamo di volere”. Insomma stiamo parlando di un gioco interattivo dove costruisci delle cose con del bellissimo e lucente cartone, e non quello che il supermercato sotto casa butta in mezzo alla strada per disfarsene. Il cartone di Nintendo è bellissimo: possiamo trasformarci in un robot, suonare un piccolo pianoforte, pescare e addirittura guidare senza il timore di non trovare parcheggio. Geniale.

Ancora più geniale è il fatto che sia tutto fatto di cartone, e perché di questi tempi riciclare è importante, ci siamo chiesti se Nintendo Labo potesse essere usato in modi alternativi: un po’ per dare sfogo alla nostra fantasia di bambini mai cresciuti, un po’ per fare concorrenza all’Ikea.


Diventare Solid Snake

Siamo onesti: chi tra di voi non ha pensato subito al soldato perfetto creato da Kojima quando ha visto Labo? Solid Snake si nascondeva sotto una scatola di cartone per sfuggire ai propri nemici. Immaginate di poterlo fare anche voi, vi nascondete sotto una scatola creata con Labo per sfuggire alle vostre madri furiose perché avete preso 4 nel compito di matematica o, per i più grandicelli, per evitare le responsabilità della vita.


Costruire un chiosco della limonata

Chi di voi, guardando i film americani, non ha mai sognato di essere quel bimbo felice che fuori al giardino di casa costruisce un chiosco della limonata, e ci guadagna pure qualcosa? Personalmente quell’idea mi faceva impazzire, ma visto che in Italia non è possibile fare una cosa del genere senza venire inseguiti dal fisco, perché non usare Labo? Ci si costruisce il proprio chioschetto, i bicchieri dove inserire i Joy-Con e si vende la limonata in gioco.


Testare il paradosso del gatto di Schrödinger

Prendete la vostra scatola costruita con LABO, mettete il vostro gatto al suo interno e chiudetelo insieme ad una sostanza radioattiva o a del gas vel- no scusate, forse è una cosa poco etica. Ci siamo lasciati prendere la mano.


Diventare fattorino di Just Eat

Il cartone viene usato nella sacra arte della pizza come contenitore di quella meravigliosa creazione culinaria. Perché quindi non improvvisarsi fattorini di Just Eat e portare le pizze ai vostri amici o clienti con il cartone di Labo. Diamo anche uno schiaffo alla disoccupazione, creandoci il lavoro con le nostre mani. Grazie Nintendo!


Realizzare una scultura postmoderna

Prendete il vostro cartone di Labo e modellatelo secondo il vostro gusto estetico, una sforbiciata in qualche punto insieme a qualche incomprensibile pennellata rossa et voilà, lanciate il vostro cartone in una galleria d’arte e fate la storia.


Costruire una casa

Il mercato immobiliare è stato rovinato dalle precedenti generazioni: noi giovani cosiddetti millennials non possiamo permetterci una casa se non di cartone. Con Nintendo Labo uniamo l’utile al dilettevole, costruendo la nostra prima casa divertendoci un sacco e senza pagare l’affitto!


Costruite una cuccia per il vostro animale

Se costruire una casa vi sembra un’idea troppo ambiziosa e preferite fare i barboni sotto ad un ponte, potete almeno dare un tetto sopra la testa al vostro animale domestico. Incredibile, quante possibilità!


Diventare un Transformer

Uno dei primi kit di Nintendo Labo ci permetterà di diventare un robot, con una serie di splendidi aggeggi sulle caviglie, spalle e schiena. Tutto molto bello, ma perché non raggiungere lo stadio successivo diventando a tutti gli effetti un Transformer? Chi non ha mai desiderato di essere un robot che si trasforma in un camion, dopotutto.


Costruire un bidoncino della differenziata

In molte città italiane la raccolta differenziata non si fa, com’è possibile? Siamo o non siamo nel 2018. Con Nintendo Labo potrete costruire i vostri bidoncini di cartone per ovviare a questo annoso problema ambientale.


Realizzare il ponte sullo stretto di Messina

Ok, sono in tanti ad aver promesso e sognato di unire la Sicilia con la Calabria, ma nessuno di loro aveva il cartone di Nintendo Labo. Poi in quanto a solidità costruttiva, pensiamo cambi poco.


Inizia la sua carriera videoludica con un Game Boy e una cartuccia di Wario Land. Da allora non ha più smesso, e continua a perdere decimi all’occhio destro giocando a The Legend of Zelda e a qualsiasi titolo stuzzichi il suo (finissimo, a detta di molti) palato da videogiocatore. Quando non gioca si dedica al perfezionamento della sua imitazione di Joe Bastianich, senza disdegnare la compagnia di un buon film.

Lost Password