Hearthstone: Coboldi e Catacombe – Le 3 novità più importanti

Hearthstone: Heroes of Warcraft

Mobile PC
8.5

Imperdibile

Hearthstone: Coboldi e Catacombe – Le 3 novità più importanti

Tu no prendere candela!

Hearthstone: Coboldi e Catacombe – Le 3 novità più importanti

Abbiamo lottato con gnomi e goblin, abbiamo partecipato al Gran Torneo, siamo stati corrotti dai sussurri degli antichi dei, ci siamo alleati ai clan di Meccania, abbiamo esplorato Un’Goro e siamo diventati re dei Lich, ma ora le avventure sono finite. COSA? SONO FINITE?! PERCHÈ SONO SEMPRE L’ULTIMO A SAPERE LE COSE?! Ah no, non è vero, l’ambientazione di Warcraft dalla quale Hearthstone attinge è sconfinata e di avventure ce ne aspettano ancora tante, a partire dalla nuova espansione: Coboldi e Catacombe!

Sin da quando i primi coboldi apparvero nel mondo di Warcraft, sono sempre stati relegati a razza secondaria, prevalentemente stupida con un’altrettanto stupida candela in testa. Ma a loro non importa, continuano a scavare gallerie in tutte le montagne di Azeroth e non si preoccupano minimamente della tua inutile opinione. E scavando un po’ di qua e un po’ di là, sono incappati in manufatti antichi e preziosi tesori, hanno incontrato belve feroci e solleticato il sonno di alcuni draghi… insomma, hanno fatto anche loro qualche casino e ci hanno lasciato la pelle. Sono tutti sotto la guida di Re Cobaldo e non sono poi così interessati ai tesori che trovano, né degli avventurieri che entrano nelle loro gallerie per recuperarli. A loro non importa di nulla eccetto che di una cosa sola: la candela. Prendendo la candela scateneremo l’ira dei coboldi e ce li ritroveremo tutti alle calcagna! Scappia… ah no, è troppo tardi, siamo circondati! Ecco la vostra candela, scusate il disturbo ma ora dobbiamo proprio tornare a fare le trecce ai tauren.

Nelle catacombe abitate dai coboldi ci sono tante novità che vanno ad aggiungersi al già curioso gioco di carte della Blizzard. La prima che salta subito all’occhio quando faremo la prima connessione dopo l’uscita dell’espansione, sono le armi leggendarie. Ora ogni classe ha un’arma leggendaria decisamente potente e alcune di queste sono anche difficili da distruggere! Hanno abilità incredibili e molte sono già entrate nelle liste dei mazzi più forti del rank leggenda.

Un’altra novità è l’abilità reclutamento. Reclutare un servitore significa prenderlo dal mazzo (scelto casualmente) e metterlo in campo, esattamente come ha fatto Y’Shaarj dall’uscita di Sussurri degli Antichi Dei. Alcune carte potranno avere delle limitazioni sul reclutamento, come ad esempio solo servitori a costo 4, oppure con forza pari a 3. Se non abbiamo servitori da reclutare che rispettano le caratteristiche delle limitazioni, semplicemente l’abilità non avrà alcun effetto. Visto che il reclutamento del servitore è causale, dovremo stare attenti ai vari effetti di grido di battaglia che inseriamo nel mazzo, perché questi non si attiveranno se il servitore in questione verrà reclutato. Sono già uscite numerose liste, principalmente del paladino, che sfruttano questa meccanica… vedremo come si evolve perché le potenzialità non mancano.

Infine abbiamo la novità più assoluta, quella che non mi sarei mai aspettato di vedere e che al contempo mi sta creando dipendenza come fosse droga: le spedizioni. Già da tempo la Blizzard ha abbandonato l’idea di sviluppare le avventure (l’ultima è stata Una Notte a Karazan) e con Cavalieri del Trono di Ghiaccio abbiamo visto una sorta di versione semplificata delle stesse che permettevano di accedere all’eroe Arthas per il paladino una volta sconfitto il Re dei Lich con tutte le classi. Ora però assistiamo a qualcosa di ancora più particolare. Se le avventure si ispirano ai dungeon di World of Warcraft, ora abbiamo le spedizioni (i raid in WoW) che si presentano come una serie di boss casuali da battere fino a giungere a uno dei signori delle catacombe, tra cui Re Cobaldo.

Partiremo da un mazzo precostruito di 10 carte, con 10 punti salute e affronteremo boss con poteri eroe veramente bizzarri, ottenendo tre carte a nostra scelta dopo ogni vittoria (anche i nostri punti salute aumenteranno). Ogni due boss sconfitti potremo ottenere una carta tesoro, ovvero delle carte pensate e realizzate solo per questa modalità, che ci forniranno svariati passivi o avranno effetti molto potenti. Alla prima sconfitta siamo fuori e dovremo ricominciare tutto dall’inizio, ma se riusciamo a sconfiggere tutti e otto i boss che ci attendono nella spedizione, l’avremo completata con quella classe e saremo un passo più vicini al premio finale: un dorso speciale completamente nuovo! Pronti a entrare nelle catacombe? Potete prendere tutto, ma non la candela!


 

Gioco a Magic da quando avevo 14 anni, ho iniziato nel lontano 2002 e non ho mai smesso. Oltre al gioco mi sono appassionato molto anche all'ambientazione e alle storie che stanno dietro alle carte, tanto da spingermi a fondare una Wiki su magic e aprire un blog.

Lost Password