The Evil Within 2 : I 10 Consigli d’Oro – Guida

The Evil Within 2

PC PS4 Xbox One
Acquista Ora
8.7

Imperdibile

7.5

ia Utenti

The Evil Within 2 : I 10 Consigli d’Oro – Guida

Quando l'incubo si ingrossa...

The Evil Within 2 : I 10 Consigli d’Oro – Guida

The Evil Within 2 è il nuovo, appassionante titolo che continua a narrare le vicende dello sfortunato detective Sebastian Castellanos alle prese con viaggi improbabili nella psiche di bizzarri personaggi che nascondono un male nel profondo. Se volete saperne di più, vi invitiamo a leggere la nostra recensione, se invece siete finiti in questo incubo, fareste meglio a continuare a leggere…

In questi dieci preziosi consigli sono esposti suggerimenti e spiegazioni validi sia per i veterani del genere e della saga che per chi si avvicina al mondo dei survival horror per la prima volta. Fatene buon uso…ne avrete bisogno a Union!

consigli_1

Cercate ovunque risorse per sopravvivere
Piante, polvere da sparo, parti meccaniche: tutto può fare la differenza tra la vita e la morte. Dovrete potenziare l’armamentario e avere una buona scorta di oggetti curativi se non volete soccombere alle bizzarre e grottesche orde che popolano la tranquilla cittadina di Union. Molti di questi oggetti possiedono un profilo diverso dalle decorazioni da sfondo, generalmente traslucido, che evidenziano senza equivoci se si tratti di oggetti raccoglibili. Molti di questi sono nascosti in cassetti, in contenitori di legno da distruggere ma, soprattutto, raramente in luoghi sicuri. Dovrete rischiare di venir scoperti e investire munizioni nella speranza che valga la pena metter le mani su quella componente che vi manca per migliorare un’arma.


consigli_1

Dedicatevi alle missioni secondarie
Questo genere di missioni sono facoltative e comportano rischi aggiuntivi, ma come già detto potrebbe valer la pena assumersi la responsabilita di portarle a termine. Le risorse che troverete lungo la missione principale non sono sufficienti a garantirvi tutti i potenziamenti o armi che desiderate, né tantomeno che possiate permettervi troppi errori se la vostra mira non è delle migliori. Svolgere queste operazioni potrebbe anche essere un buon allenamento per sviluppare strategie alternative ed esplorare meccaniche che non avevate considerato all’interno del gioco. Sappiate però che nulla viene senza una sfida, per cui non prendetele come semplici deviazioni in cui andare a frugare in un cestino.

consigli_1

Mantenete un basso profilo, per quanto possibile…
Uccidere tutte le creature ostili su Union potrebbe prendervi troppo tempo, oltre ad essere proibitivo in termini di munizioni. L’unico vantaggio da trarne è inoltre del gel verde aggiuntivo che però non si converte immediatamente in un guadagno se per procurarvelo avete dovuto dar fondo ai vostri proiettili in nemici occasionali. Cercate piuttosto di nascondervi tra i cespugli, di cercare posizioni sopraelevate e di non fare troppo rumore correndo per evitarli. Potete anche distrarli lanciando bottiglie così che si allontanino da un luogo che volete perlustrare. Ricordate di fare attenzione all’icona nella parte alta dello schermo che vi segnala se alcuni mostri sono insospettiti dalla vostra presenza o se li state attirando con i vostri passi. Nel peggiore dei casi, ricordate che una corsa verso un riparo è sempre una strategia valida.


consigli_1

…e siate letali come un’ombra
La componente stealth di The Evil Within 2 è fortemente utile, se non essenziale. Con la maggior parte dei mostri semplici vi basterà raggiungerli alle spalle per eseguire un’esecuzione silenziosa e pulita. A tal proposito investire gel verde per potenziare la vostra rapidità quando vi accucciate risulterà estremamente vantaggioso. Ricordate che non tutti i mostri sono giustiziabili in questo modo, altri invece sono talmente resistenti da richiedere che l’operazione sia svolta più volte. In queste situazioni nascondetevi nuovamente approfittando del loro momento di stordimento, magari dietro una cassa o un ostacolo da cui non possa vedervi. A questo punto girate intorno fino ad aspettare il momento opportuno per finire il lavoro. Siate cauti, i nemici sono programmati per girarsi inaspettatamente e rovinarvi i piani.

consigli_1

Per ogni mostro, l’arma opportuna
Vi e’ una discreta scelta di armamentario disponibile (a patto che vi siate presi la briga di recuperare le armi!) e ciò vi aiuta a ottimizzare le munizioni in vostro possesso. Alcuni avversari se affrontati da vicino usano un’urlo particolare per attirare su di sé gli altri mostri minori, cercando di sopraffarvi. Per questo genere di nemici va ovviamente preso un’approccio a distanza, come un fucile da cecchino. Altri sono particolarmente rapidi e spesso in gruppo, per i quali un buon fucile spesso fa miracoli. L’arma forse più versatile è la balestra, uno strumento con dardi adatti ad ogni situazione: esplosivi per gruppi di mostri, standard per singoli bersagli e ancora tanti altri con effetti e scopi diversi. Sperimentate e scoprite quale stile più vi aggrada per disporre delle grottesche orde che infestano la città. Attenzione però: non tutti i mostri possono essere feriti per cui…siate pronti a nascondervi.


consigli_1

Mirate ai punti deboli
La regola standard è che i colpi alla testa provocano più danni, ed anche per questo sono i più difficili da eseguire. Per mostri più elaborati anche nell’aspetto fisico dovrete porre attenzione alle parti sensibili, come gli occhi se di dimensioni ragguardevoli o parti del corpo di colore diverso. Questi punti deboli possono essere occasionali e non sempre disponibili, spesso rilevati dopo un attacco o dopo specifiche operazioni. Studiate con cura i nuovi avversari perché non si tratta solo di risparmiare munizioni, quanto di concludere il combattimento il prima possibile prima di subire danni elevati. Non fatevi prendere dal panico sparando a qualunque cosa si muova ma cercate una postazione sicura dove riorganizzare le idee e ribaltare la situazione a vostro vantaggio.


consigli_1

Captate quante piu frequenze possibili
L’intera città è disseminata dai resti di aspiranti sopravvissuti che hanno cercato di mettersi in salvo o che si sono imbattuti negli strani fenomeni che ora affliggono Union. I segni della loro passata presenza sono evidenziati da onde radio che potete captare con il vostro strumento: oltre a reperire collezionabili, ci sono alte probabilità di recuperare anche munizioni e risorse, spesso speciali. Questa caratteristica vi offre un’ulteriore immersione nella trama visto che si tratta di raccogliere pezzi di puzzle per ricostruire la cronologia degli eventi. Siate però cauti perché ciò che ha minacciato le vittime di quest’esperimento degenerato potrebbe non essere troppo lontano dalle loro ombre


consigli_1

Salvate spesso
Nonostante sia presente un discreto numero di salvataggi automatici, ci sono molti eventi minori e secondari che non li attivano immediatamente. Se decidete di avventurarvi nell’esplorazione di una nuova area sarebbe opportuno salvare prima di impelagarsi in azioni che vi portano a consumare più risorse del previsto. Visitare spesso le stanze di salvataggio vi consente anche di sfruttare il banco da lavoro per poter potenziare le armi o produrre nuove munizioni con frequenza abbastanza costante, senza dover sprecare più materiali del solito per dare piombo al vostro arsenale. Un’altra nota importante è il caffè disponibile presso l’apposita macchinetta che ripristina tutti i vostri punti salute quando consumato e che si ricarica dopo un certo periodo di tempo. Prendetevi dunque ogni tanto una pausa dalle orribili esperienze che Sebastian è costretto a vivere.

consigli_1

Imparate a riconoscere i segnali di pericolo
Abbiamo già accennato come spesso l’idea di scovare un piccolo tesoro possa nascondere insidie ma sarebbe opportuno porre particolare attenzione ai dettagli. Una serie di (finti) cadaveri nei pressi di munizioni, un tesoro posizionato in uno spazio particolarmente angusto, l’improvvisa abbondanza di risorse in un luogo apparentemente tranquillo sono tutti segni che qualcosa di ostile sta per presentarsi. Non abbassate mai la guardia e assicuratevi di avere una buona percentuale di vita per non venir uccisi in un sol colpo anche dai mostri più semplici.


consigli_1

L’ambiente offre più soluzioni di quanto crediate
Bidoni esplosivi e idranti sono solo alcuni degli oggetti che fanno da sfondo e che possono attivare molteplici sinergie. Spargere olio sul terreno e attirarvi più avversari per poi dargli fuoco con un colpo di pistola è una delle azioni più gratificanti e redditizie in termini di gioco e abilità che possiate seguire. L’acqua sul terreno invece può elettrificare molteplici avversari con un dardo elettrico. L’arma occasionale migliore da reperire è probabilmente l’ascia, un’arma corpo a corpo che può infliggere un colpo deciso e devastante che uccide la maggior parte dei nemici con un sol colpo ma che viene consumata all’uso. Molte di queste si trovano nei bidoni o incastrate in un albero ma possono anche essere utilizzate dai mostri stessi. Cercate di mettervi le mani ogni volta sia possibile per assicurarvi un’esecuzione rapida e indolore quando non potete essere silenziosi. Un’ultima nota andrebbe fatta per le fonti di rumore come i clacson delle auto, distrazione occasionale a vostra disposizione. Fatevi ispirare dal vostro istinto di sopravvivenza.


Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2017 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia. Game content and materials are trademarks and copyrights of their respective publisher and its licensors. All rights reserved.

Ispirato dalla vita reale, diventa appassionato di Survival Horror fin dalla tenera età ma non disdegna il genere Stealth e qualsiasi meccanica possa stimolare l'istinto strategico di gestire risorse limitate in un ambiente ostile.

Lost Password