SNES, Super Famicom e Super Nintendo: versioni mini a confronto

Le mini console nel dettaglio

SNES, Super Famicom e Super Nintendo: versioni mini a confronto

Come ben sapete, qui da noi in Europa, è stato annunciato il Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System (a proposito è possibile prenotarlo su GameStop.it finché siete in tempo) che è stato accolto con grande entusiasmo dagli appassionati. Ma non sarà l’unica versione in arrivo della “piccola perla”, nossignore: negli altri territori, ovvero Giappone e Stati Uniti il prodotto arriverà nelle proprie versioni, proprio come nell’epoca 16-bit.

Per chi non ne fosse a conoscenza, ogni territorio aveva una sua console specifica, che differiva a livello estetico ma non per quanto riguarda la qualità dei singoli giochi. Anche le versioni “mini” avranno delle differenze, ma questa volta non solo al livello puramente estetico ma anche di line-up. In questo articolo andremo ad esaminare le differenze tra queste tre versioni.

Nintendo Classic Mini: Super Nintendo – Versione Europea

È quella che abbiamo imparato a conoscere in queste ore e che arriverà il 29 settembre nel nostro territorio (con cui debutterà anche Star Fox 2). Si rifà completamente allo stile del 1992, ma in versione “minuta”. Inutile negarlo (non perché sia la nostra) ma questa resta forse l’edizione più bella, molto desiderata negli anni anche dai videogiocatori americani. Farà il suo debutto con ben 21 giochi al suo interno (non male davvero).

SNES Classic Edition – Versione Americana

A parte per un fattore meramente estetico non differisce granché dalla nostra: infatti saranno presenti gli stessi 21 titoli. Ovviamente i colori richiamano la versione del 1991 (eh sì, da loro è uscita prima), così come la scocca e i controller dedicati (sempre due, già compresi nella confezione originale). Arriverà oltreoceano il 29 settembre.

Super Famicom – Versione Giapponese

La versione giapponese della vecchia gloria non differisce affatto da quella europea come colori e aspetto estetico: l’unica differenza è nel nome, sia sulla console che sui controller, che riportano la dicitura “Super Famicom”. Allora in cosa cambia? Beh, nel package e, cosa ancora più importante, in parte della line-up. Ad esempio i giocatori giapponesi potranno tornare a divertirsi con Super Formation Soccer e Fire Emblem: Mystery of the Emblem. Il suo debutto è previsto per il 5 ottobre in terra nipponica.

Come vi avevamo anticipato il mini Super Famicom differisce dalle altre due “sorelle” per parte della cultura videoludica che ha da offrire. Noi di GameSoul abbiamo pensato di stilare la lista completa dei titoli mettendo in evidenza le differenze: lasciamo a voi l’ardua sentenza nel valutare quale sia la migliore a seconda della regione di appartenenza. Pochi mesi soltanto e potremo avere tra le mani questo succulento bocconcino!

Lista giochi per le varie versioni

Mini SNES EU/USA Mini Super Famicom
Super Castelvania IV Super Formation Soccer
EarthBound Fire Emblem Mistery of the Emblem
Kirby’s Dream Course Panel de Pon (Tetris Attack)
Super Punch-Out!! The Legend of the Mystical Ninja
Super Street Fighter II Turbo: Hyper Fighting Super Street Fighter II: The New Challengers
Invariati per entrambe
Contra III The Alien Wars
Donkey Kong Country
Final Fantasy III (Final Fantasy VI in Giappone)
F-ZERO
Kirby Super Star
The Legend of Zelda: A Link to the Past
Mega Man X
Secret of Mana
Star Fox
Star Fox 2
Super Ghouls ’n Ghosts
Super Mario Kart
Super Mario RPG: Legend of the Seven Stars
Super Mario World
Super Metroid
Yoshi’s Island
Da quando ha viaggiato nel tempo a bordo della Time Machine DeLorean DMC-12 la sua vita è cambiata radicalmente. Amante dei viaggi del tempo, predilige le console dai tempi del NES. Inguaribile Nerd e divoratore di serie TV.

Lost Password