For Honor

For Honor

Best Action - gamescom 2016
PC PS4 Xbox One
Prenota Ora

For Honor – Prova GamesWeek 2016

Abbiamo provato For Honor alla GamesWeek per voi. Ecco le nostre impressioni.

For Honor

Milano – Quando Jason Vandenberghe salì sul palco dell’Electronic Entertainment Expo dello scorso anno, pochi si aspettavano una sorpresa come For Honor: un titolo ambizioso, accattivante, con un’ambientazione convincente e protagonisti credibili; tutto senza ricadere nella formula oramai collaudata dello shooter in prima persona. Il nuovo titolo competitivo di Ubisoft ci permetterà di scegliere fra l’impersonare un samurai, un cavaliere medievale o un berserker vichingo in un campo di battaglia avvincente e senza tempo.

For Honor colpisce immediatamente per la profondità del suo gameplay: sin dai nostri primi passi nella pesante armatura del nostro cavaliere, è chiaro che non siamo di fronte ad un titolo comune, come è altrettanto limpido l’impegno di Ubisoft in questo nuovo ed interessante progetto. Il nostro guerriero si muove all’interno di un mondo distopico, distorto da un’evento che ha scombussolato le ere e che ha dato inizio ad una guerra senza fine fra i più letali spadaccini che il mondo abbia mai visto.

Nonostante le influenze che convergono in For Honor siano piuttosto evidenti, l’esperienza di gioco è tutt’altro che lineare. Inizialmente ci facciamo largo attraverso i soldati nemici, che muoiono rapidamente sotto i nostri potenti fendenti. Queste truppe ricordano da vicino i creeps dei MOBA più blasonati, non solo nell’apparenza ma anche nelle funzioni; dovremo infatti rimuoverli per strappare preziose aree del terreno di gioco dall’esercito nemico.

  • For Honor

Il sistema di controllo di For Honor porta l’altisonante nome di Arte della Guerra, ed esattamente come lo storico libro di Sun Tzu, ci insegnerà a controllare eserciti a dominare i campi di battaglia più disparati. Potremo quindi scoprire le capacità dei nostri eroi, che si differenzieranno non solo per le diverse armi ed abilità, ma anche per il loro approccio al combattimento. I conflitti all’interno del gioco sembrano essere studiati per riprendere la gravità e l’adrenalina di un vero duello, ed il bilanciamento e l’immediatezza dei controlli appaiono semplici da imparare ma decisamente difficili da padroneggiare alla perfezione.

Il nostro cavaliere può muoversi, correre e prepararsi allo scontro assumendo una delle tre posizioni difensive previste dal gioco: una guardia alta, per difenderci dagli assalti pesanti e due guardie per i colpi circolari destri e sinistri. Ad ogni attacco portato a termine dai nostri avversari corrisponderà una determinata azione difensiva che ci permetterà di intercettare e bloccare il fendente ostile. La reattività è tutto all’interno di For Honor: rispondere agli attacchi nemici con il giusto tempismo ed assumere la corretta posizione di guardia sono entrambi fattori determinanti per la vittoria.

For Honor è un titolo ambizioso, accattivante e con un’ambientazione convincente

I movimenti e le animazioni dei personaggi principali ci sono parsi fluidi e ben realizzati. Pare che Ubisoft abbia messo molta cura nello sviluppo di questo aspetto, riproducendo il più possibile un contesto reale con l’ausilio del motion capture e chiedendo la consulenza di esperti in arti marziali ed armi bianche. Dopo aver catturato aree specifiche strappandole dalle mani nemiche, dovremo mantenerne il controllo e abbattere gli eroi avversari, spezzando il morale delle truppe ostili e prendendo il vantaggio sul campo di battaglia. Tutto questo è adrenalinico, veloce, tattico e ovviamente molto, molto divertente.

For Honor è uno di quei titoli che incuriosisce e colpisce il giocatore, risucchiandolo dentro un vortice di emozioni ed aspettative. Ubisoft sembra davvero aver fatto centro questa volta, riuscendo a presentarci un cocktail di novità ed esperienze interessanti e ben lontane da qualunque altra cosa presente sul mercato videoludico al momento. Il nostro tempo in compagnia del possente guardiano è letteralmente volato, lasciandoci un dolce retrogusto e la voglia di mettere nuovamente le mani su questo interessantissimo titolo. L’appuntamento è quindi fissato per il prossimo 14 febbraio, quando For Honor arriverà nei negozi per salvarci dal solito San Valentino con una bella scarica di fendenti. Rimanete su GameSoul per tutte le prossime novità.

https://www.youtube.com/watch?v=TtuVHe-lytI


Nato nel medioevo videoludico, i fantastici anni ’80, Amedeo è cresciuto con i grandi classici del gaming, passando per tutte le console sulle quali riuscisse a mettere le mani. Appassionato fino alla morte di Star Wars e The Witcher, vive fra mondi fatti di LEGO e GDR cartacei. Nel tempo libero gli piace dare legnate in palestra e leggere libri.

Lost Password