Little Nightmares

Best Platform, Best Character - gamescom 2016
Follow Acquista Ora
6

Discreto

10

Voto Utenti

Little Nightmares: l’horror di Tarsier Studios e Bandai Namco

La paura non è mai stata così affamata.

Little Nightmares: l’horror di Tarsier Studios e Bandai Namco

È un horror indie il titolo ad aver attirato l’attenzione del colosso Bandai Namco, che ha siglato un accordo con Tarsier Studios per pubblicare a livello mondiale questa nuova ed interessante IP. Little Nightmares si mostra con un trailer ufficiale molto “appetitoso”: circondati da un’atmosfera molto alla Tim Burton, questo racconto ci porterà ad affrontare le nostre paure infantili mentre aiuteremo una ragazza dall’impermeabile giallo a sfuggire a The Maw, una grande e misteriosa imbarcazione abitata da anime malvagie in cerca del prossimo pasto! Non a caso, il progetto dello studio svedese (autore di Little Big Planet per PlayStation Vita) si chiamava in origine Hunger.

Hervé Hoerdt, Vicepresidente Marketing & Digital di Bandai Namco Entertainment Europe ha dichiarato:

Little Nightmares rappresenta un’ulteriore evoluzione della nostra strategia che andrà a rinforzare ulteriormente il nostro portfolio con titoli sviluppati in tutto il mondo. Non potevamo trovare un partner migliore di Tarsier Studios per realizzare questa visione e siamo davvero contenti di mostrare al mondo il loro incredibile talento pubblicando questo primo originale progetto.

Anche Andreas Johnsson, Business Developer e Deputy CEO di Tarsier Studios ha fatto delle interessanti dichiarazioni:

Siamo davvero felici di collaborare con Bandai Namco Entertainment Europe, una società che si impegna in modo costante a creare nuove ed emozionanti esperienze di gioco. Fin dal primo giorno, abbiamo percepito la loro passione e il supporto nell’aiutarci a far diventare Little Nightmares tutto ciò che può essere.

Inizialmente confermato solo per PS4, Little Nightmares arriverà anche su Xbox One e PC. Ne sapremo sicuramente di più alla gamescom di Colonia tra pochi giorni. Rimanete con noi di GameSoul per ulteriori aggiornamenti!


Cresciuta negli anni ’90 con un Game Boy e un Nintendo 64, è poi diventata ancora bambina un’adepta Sony a tempo pieno, ma appena può si dedica anche ad altre console. Da Metal Gear ha imparato l’approccio stealth, che applica anche alla vita reale riducendo al minimo la sua socialità; quando non è impegnata a nascondersi in una scatola di cartone e pretendere di passare inosservata, però, chiacchiera volentieri di qualsiasi cosa. Videogiochi in testa, ovviamente. E quando non parla, scrive o gioca, legge principalmente romanzi gialli.

Seleziona la piattaforma per lasciare il commento

Leave a Reply

Lost Password