Pokémon GO

Pokémon GO

Mobile
Prenota il Pokémon GO Plus
7.8

Media Utente

Buone notizie sul futuro di Pokémon GO

Molte novità all'orizzonte?

Pokémon GO

Due delle cose che mancano ai giocatori di Pokémon GO sono le lotte tra Allenatori e gli scambi di Pokémon, meccaniche di gioco fondamentali all’interno dei capitoli classici sui mostri Nintendo. Ovviamente non stiamo parlando di Bulli, Pupe, Pigliamosche e Geologi vari, ma di una maggiore interazione tra i player che ormai sciamano nelle città di tutto il mondo.

Sebbene talvolta le uscite all’aria aperta abbiano portato a veri e propri episodi assurdi, poter interagire con i colleghi cercapokémon potrebbe essere il passo successivo per il team Niantic: dire che l’applicazione va più che bene a livello di fama e introiti è riduttivo, ma in futuro potrebbe subire un upgrade molto gradito. John Hanke, CEO di Niantic, ha rilasciato al Forbes alcune informazioni al riguardo, più qualche piccolo extra.

John Hanke

John Hanke, CEO Niantic


Cheating

Utilizzare trucchi e tool esterni alle applicazioni non è mai una buona idea, a meno che non siano strumenti complementari sviluppati dall’azienda che ha lanciato l’App principale o partner associati: la sicurezza del proprio account viene prima di tutto e il furto di dati potrebbe essere dietro l’angolo.

Con il prossimo update, la cui data è ancora sconosciuta (c’è chi vocifera che queste migliorie arriveranno insieme a Pokémon GO Plus), i controlli verso i cheater diventeranno più severi e le pene molto pesanti. Sebbene il gioco creato da Niantic sia sempre online, quindi più difficile da monitorare a causa dell’elevato numero di connessioni simultanee, la compagnia farà di tutto per proibire hack e utilizzo di software illegali.

Battaglie tra Allenatori e scambi

Pokémon GO GameSoul (2)Poter vedere gli altri Allenatori su mappa, così come poterli ingaggiare in combattimenti è un argomento ancora in fase di sviluppo, in quanto richiede moltissimo lavoro da fare. In più (ma questa ipotesi la aggiungiamo noi di GameSoul), la struttura scelta per la crescita dei Pokémon (basata su Punti Lotta, Caramelle e Polvere di Stella) non è un vero e proprio accumulo di esperienza, quindi potrebbe essere leggermente rivista in futuro.

Si tratta di nostre personalissime idee e congetture, ma combattere contro un altro Allenatore con l’impostazione attuale di Pokémon GO stravolgerebbe il sistema di gioco: tutta l’esperienza ottenuta in-game non influenza mai il Pokémon (salvo la possibilità di trovare creature più rare all’avanzare di livello), quindi combattere con un rivale sarebbe solo un contentino.

Su questo aspetto non ci resta che vedere, siamo fiduciosii che Niantic tiri fuori qualcosa di spettacolare, magari un bello scambio di Pokémon tramite Bluetooth, argomento non ancora affrontato da Hanke.

Nuovi Pokémon ed eventi

TyphlosionPokémon GO offre agli Allenatori le prime 151 creature create da Nintendo, anche se all’appello mancano ancora Articuno, Zapdos, Moltres, Mew e Mewtwo (oltre a quelli region-locked), quindi in futuro Niantic potrebbe iniziare a inserire la seconda generazione nel Pokédex, magari un po’ alla volta.

Sono in fase di valutazione anche alcuni eventi speciali in giro per il globo, ma quello che “blocca” la realizzazione di essi sono le persone stesse: moltissimi giocatori, soprattutto nelle città più grandi, organizzano raduni e incontri, quindi Niantic potrebbe optare per il supporto ufficiale a queste manifestazioni al posto che la creazione di qualcosa di nuovo.

Medaglie e Achievements

L’aumento della quantità di Obiettivi sbloccabili sembra essere la miglioria più vicina alla realizzazione, ma Hanke ci tiene a precisare che così come sono presenti gli Obiettivi, potrebbero in futuro arrivare anche le Medaglie, bramatissime dai giocatori.

Collegandosi all’argomento eventi di cui sopra, non è da escludere che possano essere realizzate onorificenze uniche legate a questi, pronte per essere mostrate al povero Allenatore che non ha avuto modo di partecipare.

Servizio e stabilità

Non è facile prevedere la stabilità di un server o la qualità del servizio offerto prima del lancio di un gioco o applicazione, soprattutto se frequentata da milioni di utenti ogni ora. Come ricorderete bene, Pokémon GO ha ricevuto le ire di moltissimi giocatori nei primi periodi e durante il lancio nei nuovi Paesi a causa dell’impossibilità di connessione, ma ora la situazione sembra essersi stabilizzata.

Niantic ha intenzione di ampliare il proprio parco giochi in maniera importante, quindi in futuro si potrebbero vivere situazioni di disconnessione o crash dei sistemi, ma non abbiate paura, è più che normale. Non vi resterà che passare qualche ora come facevate prima dell’arrivo di Pokémon GO, d’altronde gli stress test sono il metodo migliore di testare i limiti di un servizio online.

Pokémon GO


Sembra che Pokémon GO sia in fase di evoluzione, per adesso l’applicazione è abbastanza stabile e non presenta bug in grado di danneggiare gravemente l’esperienza di gioco. Per leggere l’intervista integrale rilasciata al Forbes, non vi resta che cliccare sulla fonte in calce all’articolo.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Cosa vorreste all’interno del prossimo update? Fatecelo sapere nei commenti e ricordate di fare attenzione a quello che vi circonda: una bici, sebbene più piccola e fragile di un’automobile, può fare davvero male quando vi colpisce. Prima gli occhi sulla strada, poi sullo schermo del vostro dispositivo mobile.


Fonte

[Voti: 8    Media Voto: 4.5/5]
Appassionato sfegatato e divoratore di videogame, scemo a tempo pieno, aspirante Game Designer e cercatore di risposte a domande esistenziali come: "A cosa servono gli slot uniti delle armi di Final Fantasy VII?", "Cosa diavolo sono le Junction?", "Freija che animale è?" e "Quina quant'è brutta?". Questo non sono io... Cioè, sì, ma non ho ancora capito quanto sia brutta Quina e se Freija sia un topo o uno shitzu.

Lost Password