E3 2016

Death Stranding – Nuove immagini e informazioni

Questione di fisica quantistica

Death Stranding – Nuove immagini e informazioni

La reveal mondiale di Death Stranding ha già mandato in fibrillazione i giocatori che, conoscendo Kojima, hanno subito avanzato speculazioni in merito a dove voglia andare a parare questa volta, a partire dalle due equazioni, invisibili a una prima occhiata, incise sulle dog tag che Norman Reedus porta al collo, fino alla stessa dichiarazione di Hideo riguardo al teaser trailer che mostra “lo spiaggiarsi di cose non più vive”. Le equazioni, rilevate dagli utenti di Reddit, corrispondono rispettivamente al Raggio di Schwarzschild e all’Equazione di Dirac, il che ci porta a domande e azzardi destinati a rimanere per adesso senza risposta.

Death Stranding ci lascia finora con poche certezze: Norman Reedus sarà, è evidente, il protagonista principale esattamente come sarebbe dovuto essere in P.T. ma a differenza di quest’ultimo, Guillermo Del Toro non sarà coinvolto; ancora non è stato stabilito un motore grafico ma quando succederà, il gioco potrà entrare nel pieno della produzione; pur non avendo specificato il genere, Kojima ha dichiarato la presenza di una forte componente action diversa dai canoni cui siamo abituati, senza rivelare di più.

Sony sta investendo davvero molto in un progetto che è ‘solo’ un’esclusiva ma nonostante questo, non vi è alcuna forzatura per Kojima verso una strada o un’altra.

Sono molto felice di poter oggi consegnare questo teaser di Death Stranding, che segna un nuovo inizio per Kojima Productions – ha dichiarato Kojima. Sin dall’istituzione di Kojima Productions lo scorso dicembre, mi sono concentrato del tutto su cosa ci aspetta in futuro. Grazie ai nostri fan e a tutta la SIE, che ci è stata di sostegno come nostro partner, e non vediamo l’ora di offrire un innovativo modo di giocare ai nostri utenti in tutto il mondo.

L’attesa sarà lunga ma ne varrà la pena. Kojima Productions ha inoltre condiviso sul proprio sito alcune immagini del making of del teaser trailer, che mostrano sia la Fotogrammetria, dove centinaia di foto sono scattate per la creazione di dati 3D necessari per un modello in-game, sia la Performance Capture.


Fonte

e3 2016 news

Cresciuta negli anni ’90 con un Game Boy e un Nintendo 64, è poi diventata ancora bambina un’adepta Sony a tempo pieno, ma appena può si dedica anche ad altre console. Da Metal Gear ha imparato l’approccio stealth, che applica anche alla vita reale riducendo al minimo la sua socialità; quando non è impegnata a nascondersi in una scatola di cartone e pretendere di passare inosservata, però, chiacchiera volentieri di qualsiasi cosa. Videogiochi in testa, ovviamente. E quando non parla, scrive o gioca, legge principalmente romanzi gialli.

Lost Password