Dark Souls : Fame di Lore – Parte II – L’eredità dei Lord

Dark Souls : Fame di Lore – Parte II – L’eredità dei Lord

Dark Souls: Fame di Lore

L’eredità dei Lord

Gwyn

Il Signore del Sole, sebbene non appaia mai se non all’epilogo del gioco, è una presenza costante nei lasciti del suo regno.

La moglie

L’identità della sua consorte è ignota. Alcune statue di una donna con un bambino armato di spada si specula che possano rappresentarla con in braccio il primogenito ma non si hanno altre informazioni rilevanti su di lei.

Il primogenito

Lord Gwyn’s firstborn was a god of war, but his foolishness led to a loss of the annals, and rescinding of his deific status.

Today, even his name is not known

Anche del primogenito si sa molto poco. C’è un anello probabilmente appartenuto a lui in Anor Londo che da alcune informazioni, tra cui che fosse un vero e proprio dio della guerra. Caduto per qualche ragione fuori dalle grazie del padre, fu privato dei suoi poteri divini come punizione e la sua presenza cancellata dalla storia. E’ verosimile assumere che il Patto del Guerriero del Sole abbia avuto origine da lui seppur sfortunatamente la statua che dovrebbe rappresentarlo da adulto è in pezzi.

Dark Souls: Fame di Lore

The symbol represents Lord Gwyn’s firstborn, who lost his deity status and was expunged from the annals.

But the old God of War still watches closely over his warriors

L’ipotesi più accreditata sulla sua identità è che sia in realtà Solaire di Astora, lui stesso membro del patto con una forte ossessione per il sole. Questo tipo di interpretazione porterebbe a pensare che la punizione inflitta dal padre Gwyn nel rimuoverlo dagli annali abbia anche incluso un’amnesia della sua stessa identità. Solaire è in fondo un guerriero abile e la sua arma prediletta, la Spada del Sole, ha lo stesso aspetto dell’arma che la statua col bambino regge tra le sue mani. Viene inoltre menzionato come il vecchio dio della guerra protegga ancora i suoi seguaci e difatti Solaire è evocabile per aiutare il giocatore in molti scontri con i boss, finanche contro Gwyn stesso.

La secondogenita

The Princess of Sunlight Gwynevere left Anor Londo along many other deities, and later became wife to Flame God Flann

La seconda figlia di Gwyn, Gwynevere, è una divinità apparentemente scomparsa da Lordran che ha sposato il dio della fiamma Flann, altro personaggio di cui si sa poco o niente. Suo fratello Gwyndolin crea un’illusione della sorella in Anor Londo, inganno legato anche alla luce del sole e alle guardie nella città che non sono reali ma di cui cerca di preservare l’aspetto che avevano all’inizio dell’era del fuoco.

Il terzogenito

The Dark Sun Gwyndolin is the only remaining deity in Anor Londo.

His followers are few, but their tasks are of vital importance

L’unica divinità rimasta ad Anor Londo, ha un aspetto particolare, vagamente serpentino ed effeminato tanto da far dubitare che sia maschio vista la presenza del seno sotto la veste. I suoi poteri hanno forte affinità con la luna e le illusioni e come già accennato, nasconde l’aspetto tetro e desolato di Anor Londo.

gwyndolin

L’ipotesi più probabile è che Gwyndolin sia effettivamente una donna, la luna è d’altronde associata alla castità femminile in numerose culture. Le congetture sul motivo della sua ambigua sessualità potrebbero essere ricercate nella volontà di Gwyn di trovare un sostituto al primogenito dopo la sua punizione, forzando la responsabilità su una delle sue figlie.

Si trova a guardia della tomba simbolica di Gwyn ed è il leader del patto della Lama della Luna Oscura, fortemente incentrata sul punire i peccatori, specie i Darkwraith. Non è strana questa sua avversione per l’oscurità visto che è l’elemento in antitesi con i seguaci della Fiamma Primordiale.

div

La strega di Izalith

Anche questo personaggio non interagisce con il protagonista se non nel duello obbligatorio verso gli atti finali della partita.

Sebbene le sue seguaci siano note come “Figlie del Caos“, probabilmente non si tratta di un grado di parentela dovuto a legami di sangue, anche perché in nessuna parte viene menzionato un possibile padre.

Quelana

Salaman the Master Pyromancer, also called the Great Fireball after this spell, believed pyromancy was rooted in an adoration of fire.

Those who acquire this spell usually agree

Una delle figlie sopravvissute al disastro della Culla del Caos, ha abbandonato Izalith per dirigersi nella Città infame. E’ qui diventata nota come la madre della piromanzia dopo aver preso come suo allievo Salaman, il più grande piromante della storia.

Queelag

Quelaag, daughter of the Witch of Izalith, who was transformed into a chaos demon

Figlia del Caos riuscita a sfuggire dall’esperimento della madre, rimasta però deformata dalla vita in giù in una donna ragno.

Sorella di Queelag

But my dear, Fair Lady! She cried for me… And swallowed the great Blightpus, despite Mistress Quelaag’s orders to the contrary

Dark Souls: Fame di Lore

Il nome di questo personaggio non è mai rivelato e a meno di possedere un oggetto particolare è impossibile capire le sue parole. Lei e Queelag hanno radunato dei servitori affetti da una strana piaga che ha colpito gli abitanti della Città Infame, adoratori che ora portano sulle proprie spalle le uova di entrambe. In particolare, la sorella di Queelag ha peggiorato la propria salute nel tentativo di assorbire la malattia rendendo tuttavia sé stessa molto debole ma aumentando la devozione dei suoi discepoli. Leader del patto dei Servitori del Caos, presidia uno dei passaggi verso Izalith.

Scarica infinita

Since his sores were inflamed by lava from birth, his witch sisters gave him this special ring

Unico fratello delle figlie del Caos, nato con ferite provocate dalla lava e successivamente mutato dalla Culla del Caos in un gigantesco mostro.

[Voti: 1    Media Voto: 4/5]
Ispirato dalla vita reale, diventa appassionato di Survival Horror fin dalla tenera età ma non disdegna il genere Stealth e qualsiasi meccanica possa stimolare l'istinto strategico di gestire risorse limitate in un ambiente ostile.

Lost Password