Assetto Corsa – Anteprima Console

Assetto Corsa – Anteprima Console

Da PC a console, Assetto Corsa continua a sorprendere.

[adinserter block=”1″]

Di simulatori in giro ce ne sono parecchi, tanto che alcune persone non riescono a notare la differenza tra di loro. L’argomentazione più facile e superficiale sarebbe quella riguardo i contenuti, basati principalmente su quantità di vetture e circuiti. Tuttavia, c’è una realtà italiana che eccelle in qualcos’altro, ovvero il regalare la percezione di essere effettivamente su una Ferrari lanciata a 300km/h, tra tutte le forze che agiscono sulla propria vettura.

È qualcosa che non si può trovare negli altri simulatori, grazie soprattutto allo studio nei minimi dettagli di Kunos Simulazioni per quanto riguarda i circuiti e alla stretta collaborazione con le case automobilistiche per regalare la migliore esperienza di guida virtuale possibile. Dimentichiamo per un attimo che tutto questo sia Made in Italy, giusto per non cadere in nazionalismi: cambierebbe qualcosa? No.

assetto-corsa-console-anteprima-6

Assetto Corsa, essendo un’esperienza di guida, va vissuto in modo integrale con volante e pedaliera. Nonostante la controparte classica del joypad sia garantita come egualmente esaltante, un autentico setup da guida sarà sicuramente molto più immersivo e riuscirà a dare tutte le sensazioni della vera guida di un’automobile. Per questo la scelta di utilizzare un Thrustmaster T300 Ferrari Integral Racing Wheel Alcantara Edition si è rivelata perfetta per provare Assetto Corsa ed addentrarsi totalmente nelle sensazioni che una vettura da corsa può dare.

Se questo è il livello di simulazione ottenibile con un setup del genere e con Assetto Corsa, non sorprende molto il fatto che il gioco sia utilizzato dalle case automobilistiche per studi interni. I giocatori hanno ora in mano qualcosa di estremamente elevato, un “gioco” che è stato costruito grazie e per i maggiori produttori di auto da corsa. Non a caso, la simulazione all’interno del Ferrari Store di Milano è offerta proprio da Assetto Corsa. Quando un software viene prodotto con una tale vicinanza e collaborazione tra Kunos Simulazioni e consumatori, difficilmente i risultati non saranno soddisfacenti.

A rendere Assetto Corsa un simulatore unico sono i circuiti ufficiali con layout diversi, realizzati con tecnologia Laser Scan, capace di captare tutte le asperità del terreno fino ad una risoluzione di 1 cm2. Il circuito è dunque più vivo e rende utile e sensato il setup della vettura prima della gara: circolare su tracciati piatti sarebbe meno realistico e di sicuro escluderebbe del tutto le varie impostazioni delle auto. Oltretutto, Assetto Corsa è l’unico ad usare Laser Scan su console per tutti gli aspetti del circuito, quando altri giochi si sono limitati agli elementi fuori dalla pista.

assetto-corsa-console-anteprima-2

Unito all’uso di un buon setup da guida come quello offerto da Thrustmaster, si ha veramente la sensazione di stare al volante di un’auto lanciata in velocità. L’asfalto, non essendo liscio come un foglio di carta, rende imprevedibile il movimento del volante in rettilineo, costringendo il pilota a non abbassare mai la concentrazione. Basta infatti lasciare per una frazione di secondo una sola mano sul volante per ritrovarsi faccia a faccia con le protezioni laterali, sempre parlando di un settore lineare del circuito. Oltre a questo, il feedback donato dalla costruzione del manto stradale e dalla tecnologia del Thrustmaster T300 finiscono quasi per provocare dolore nelle mani di chi gioca: tuttavia, non è quel dolore che ti impedisce di andare oltre, ma quello che ti infonde una voglia ancora maggiore di segnare il miglior tempo sul giro.

Per dare un’esperienza più completa possibile, si è deciso di creare eventi speciali già preimpostati, con cui gettarsi subito in pista e capire la differenza tra auto simili e diverse su vari circuiti. Molte persone infatti non hanno grossi quantitativi di tempo per crearsi gli eventi e i weekend, quindi dare a disposizione gare già preimpostate rende Assetto Corsa molto più immediato e accessibile anche a chi ha solo 10 minuti per giocare.

Anche per questo, l’unica differenza sostanziale tra PC e console è l’interfaccia, ora molto semplice, schematica ed immediata, costruita sia per il fatto di trovarsi su una periferica senza mouse, sia per rendere più facile la navigazione. Gli smanettoni non ne usciranno comunque delusi, visto che tutte le impostazioni si possono comunque trovare in poco tempo e danno spazio alla personalizzazione presente su PC. Proprio i giocatori su computer potrebbero vedersi recapitata la stessa interfaccia dei menu in futuro, ovviamente sempre che la community lo gradisca.

assetto-corsa-console-anteprima-1

I feedback degli utenti sono stati molto importanti e sono serviti per migliorare il gioco e farlo crescere. La forza di Assetto Corsa sta nel motore fisico e nell’immersività che può dare rispetto agli altri giochi, che magari hanno alle spalle software house molto più grandi. Non ha senso dunque rinunciare all’aspetto più importante del gioco per favorire quelli già comuni agli altri, come ad esempio un enorme parco auto o la grafica estremamente curata. Assetto Corsa è realistico, ma non frustrante: giro dopo giro si accumula la voglia di continuare, correggere i propri errori e migliorare i propri tempi. Come per le macchine vere, il gioco restituisce il feedback della vettura in ogni secondo, facendo capire quando si fanno cose sbagliate e come correggerle.

Visto che però il punto forte di Assetto Corsa è la fisica, anche l’intelligenza artificiale non poteva passare inosservata: il computer guida infatti esattamente come un giocatore, senza fare sconti e soprattutto comportandosi come un qualsiasi pilota che deve lottare per la vittoria e non essere solo una comparsa. Il gap di difficoltà tra le varie selezioni differenzia semplicemente l’abilità della CPU nelle curve, punto nevralgico dei giri veloci.

Assetto Corsa è arrivato su console anche grazie a Sony, che per prima si è interessata al titolo offrendo agli sviluppatori un precoce devkit di PS4. Studiando la nuova console e interfacciandosi col codice classico del gioco, il cammino verso la versione console è cominciato e sta portando i suoi frutti fino all’uscita del gioco, fissata per il 22 Aprile 2016 e curata interamente da un gruppo interno al team che si è dedicato allo sviluppo. Nulla da invidiare rispetto alla versione pc per risoluzione e fluidità, grazie alla grafica a 1080p e ad un frame-rate che a volte supera addirittura i 60 fps. L’ottimizzazione delle due versioni è stata possibile grazie alla sinergia dei due team al lavoro, che si sono anche adoperati per rivisitare tutte le auto presenti nel gioco.

Per la felicità dei giocatori su console, Assetto Corsa riunirà al lancio tutti i contenuti e DLC usciti precedentemente su PC, oltre ad un bonus pre-order ancora da delineare. Il lancio del gioco è previsto su Xbox One e PS4 il 22 Aprile 2016.


Sta cercando da tempo di trasformare le sue passioni in un vero lavoro. A parte i videogiochi, ciò che sogna è essere regista/sceneggiatore di un film, visto l'amore per fotografia e video-editing. Nel frattempo fa vedere quanto è scarso su Twitch (http://www.twitch.tv/ch_marcellomark).
  • mirko

    Sarebbe interessante il confronto con Gran Turismo.

  • Marcello Mark Crescini

    Non a caso Assetto Corsa è stato proprio definito “il Gran Turismo su PC”. Non vedo l’ora di fare un simile confronto sul campo. 😉

Lost Password