Die Young – Anteprima GamesWeek 2015

Die Young – Anteprima GamesWeek 2015

[adinserter block=”1″]

MilanoIndie Gala è sicuramente un nome conosciuto all’interno del panorama indie nostrano, sia per la piattaforma che funziona come una sorta di Humble Bundle, sia per alcuni progetti videoludici piuttosto interessanti. Die Young è senza dubbio uno di questi, e fa parte di una nuova scommessa da parte del team di affacciarsi ad un genere saturo, ma di successo, come quello dei survival, che tanto stanno avendo successo su Steam.

Durante la GamesWeek abbiamo avuto modo di mettere le mani su una breve demo che illustrava le idee e le basi su cui il progetto si basa, e che verranno espanse mano a mano una volta che il titolo avrà preso piede tramite Early Access. Il titolo ci vede immersi nella selvaggia natura di un’isola deserta, unico luogo accogliente dopo un terribile incidente che vede la nostra protagonista in una lotta continua, con l’unico obiettivo di sopravvivere e di trovare in qualche modo una via di uscita da questo incubo. L’unico modo per farlo è trasformare la natura in un’alleata, reperendo risorse per poi sfruttarle a nostro favore. Un elemento però totalmente assente nella demo da noi giocata, che mostrava solamente la struttura dell’isola e il sistema free-running implementato dagli sviluppatori. Sistema che, insieme ad un design ambientale fin troppo diretto, non funzionava al meglio.

 

Die Young si guadagna il beneficio del dubbio, ma con una certa diffidenza

 

La demo era un build vecchia, questo è sicuro, ma ciò non toglie che il correre verso un obiettivo e non riuscire a far aggrappare (automaticamente) il proprio alter ego, non una ma più volte, rappresenta un problema di un certo livello. Il tutto va ad aggiungersi ad un design piuttosto scarno, con costone rocciose che sono buttate in giro per la mappa con la chiara intenzione di dare un percorso prestabilito al giocatore, limitando di fatto la sensazione di naturalezza che un titolo del genere dovrebbe ricordare: dopotutto non è mica una corsa ad ostacoli, ma bensì un gioco di esplorazione. In attesa dell’uscita su Early Acces, Die Young si guadagna il beneficio del dubbio, ma con una certa diffidenza.

die-young_cjxs

GamesWeek Divisorio (1)

GamesWeek Banner (1)

Inizia la sua carriera videoludica con un Game Boy e una cartuccia di Wario Land. Da allora non ha più smesso, e continua a perdere decimi all'occhio destro giocando a The Legend of Zelda e a qualsiasi titolo stuzzichi il suo (finissimo, a detta di molti) palato da videogiocatore. Quando non gioca si dedica al perfezionamento della sua imitazione di Joe Bastianich, senza disdegnare la compagnia di un buon film.

Lost Password