Mario Kart 8 – Guida ai tracciati II

Mario Kart 8 – Guida ai tracciati II

mk8banner2

Abbiamo già espresso innumerevoli volte il nostro consenso per la bellezza dei nuovi tracciati pensati appositamente per Mario Kart 8. Tuttavia il nostro amore per il gioco non sarebbe stato altrettanto incondizionato se a fianco delle piste Nitro non avessi mo avuto una selezione così scoppiettante di piste Retro. Sono 16 e sono alcune delle più apprezzate/odiate degli episodi precedenti, rielaborate e agghindate a festa per l’occasione tanto che alcune risultano quasi irriconoscibili e di pari bellezza con quelle Nitro. Vediamo cosa ci riservano queste nuove 4:

mk4

Trofeo Guscio

Wii Prateria Verde

moo moo

Una pista semplicissima con curve molto larghe ideali da derapare col kart, offre al suo interno svariati tagli tattici da effettuare a suon di funghetti (punto 1 e punto 2) e un approccio alla gara più da modalità battaglia che non una gara a chi stringe meglio la curva. Novità per chi avesse giocato la versione Wii è l’inedita possibilità di poter sorvolare completamente la parte finale sfruttando il trampolino al punto 3 e poter concatenare il salto con quello subito dopo (vedi foto). Una scelta ideale per quei set che prediligono il volo o semplicemente qualora si volesse evitare slalom fastidiosi fra le aiuole e talpe moleste, anche se per i veicoli più veloci (e in generale il Time Trial) la soluzione migliore rimane quella di stringere il più possibile la curva a sinistra costeggiando la staccionata.

WP_20140526_14_50_33_Pro

[hr]

GBA Circuito di Mario

gba circuit

Un classico circuito automobilistico rielaborato e arricchito per l’occasione. Come dimostra il punto 1 (così come il punto 4)sono  i tagli tattici sulle curve a base di funghi a a determinare chi vince e chi perde sul circuito di Mario. La gigantesca curva a U al punto 2 poco si presta ai veicoli con poca maneggevolezza, i quali potrebbero trovare difficile impostare la curva in modo tale da prendere anche il pannello turbo posto subito dopo. Tornati coi piedi per terra, un altro punto di interesse per quei veicoli muniti di deltaplani parecchio veloci è il punto 3 (vedi foto), il quale offre ai fortunati possessori di un fungo la possibilità di spiccare un salto in planata utilissimo per tagliare dritto uno slalom di curve e superare gli avversari dall’alto. La sosta ai Box del punto 5 può regalare un oggetto in più ma è consigliabile solo nei GP e solo se ne avete veramente necessità. Qualora vi trovaste in una situazione di dominio della gara, non esitate ad andare dritti per la strada regolare.

WP_20140526_15_04_33_Pro

[hr]

DS Spiaggia Smack

beach

La dove l’originale per DS questa pista rappresentava un supplizio per il timore di finire costantemente in acqua, Mario Kart 8 ribalta tale concetto e anzi incentiva l’esplorazione dei fondali piuttosto che le strade canoniche. Passata in scioltezza la prima parte fra i ponteggi, una volta giunti sulla spiaggia vera e propria (punto 1) è possibile tracciare un’ipotetica retta immaginaria che attraversi l’intera laguna. Se disponete di un fungo o foste in Time Trial è pure possibile possibile approfittare di un taglio attraverso la zona fangosa (vedi foto) in grado di risparmiare parecchi decimi sul cronometro. La parte finale invece scorre via molto tranquillamente su un tornante da effettuare tutto in derapata alla fine del quale (punto 3) è possibile eseguire un mini taglio qualora si fosse in possesso di un altro fungo. Qualora vi stesse cimentando nella caccia al miglior tempo in time Trial, ricordate di optare per un kart acquatico come può essere lo Steel Diver.

WP_20140526_15_40_36_Pro

[hr]

N64 Autostrada di Toad

autostrada

Il track design semplice ma sobrio, le larghe corsie ma sopratutto il traffico fanno di Toad’s Turnpike un classico di Mario Kart, ripreso concettualmente fino agli episodi più moderni. Oggi l’originale ritorna, con nuove frecce al suo arco come la possibilità di spiccare il volo da alcuni camion/rampe (vedi foto) e la possibilità di correre sui muri. Essendo il circuito estremamente lineare i punti di interesse sono pochi e come considerazione generale vale quella di evitare le zone anti-grav poste sulle pareti esterne dei tornanti e prediligere un approccio più interno (sempre cercando di evitare il traffico ovviamente). Segnaliamo la presenza di alcune aree di sosta all’interno delle quali è possibile raccogliere fino a 4 monete per un boost sulla velocità niente male (punti 1,2,3 4) e poco altro. Una pista dove la velocità è tutto.

WP_20140526_16_01_29_Pro

[hr]

Questa guida è stata scritta esclusivamente per GameSoul, è quindi vietata la riproduzione di tale guida o parti di essa senza il consenso dell’autore. ©2014 by GameSoul.it. All Rights Reserved. Creative Commons: Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 2.5 Italia
Game content and materials are copyright ©2014 Nintendo. All rights reserved.

Videogiocatore incallito, divoratore di film, seguace della via del Social: praticamente una vita passata a giocare, leggere e scrivere. A volte anche contemporaneamente.

Lost Password

Sign Up