fbpx

Farming Simulator: Breve introduzione

Farming Simulator: Breve introduzione

banner_guida-farmingsimulator01

Farming Simulator è, come il titolo stesso suggerisce, un gioco di simulazione in cui impersonerete un contadino americano alle prese con la vita nei campi. Il gioco nel Menu principale offre la possibilità di affrontare un Tutorial diviso in 11 missioni che illustreranno tutte le possibili azioni e categorie di mezzi. La meccanica è tuttavia piuttosto semplice e propone sempre lo stesso schema: dovrete agganciare al vostro mezzo una componente (a patto che siano compatibili, non potrete montare una falce a un raccoglitore ad esempio) e percorrere un percorso sul vostro campo privato.

farmingsimulatorOgni mezzo ha a sua disposizione tre tipi di velocità regolabili in automatico in modo da non dover essere costantemente in allerta per dosare la pressione sul pulsante dell’accelerazione. Nella barra in basso a destra potrete comunque tenere sotto controllo la vostra velocità, la capacità di riempimento del mezzo (qualora si tratti di un raccoglitore) e il livello di carburante (rifornibile presso la pompa di benzina rossa presente anche alla base iniziale e contrassegnata dal bollino giallo). Assumere una velocità superiore a quella consigliata porterà il veicolo a perdere il pezzo ad esso agganciato provocando la conseguente seccatura nel dover assemblare nuovamente le parti prima di continuare.

Ogni veicolo e componente ha inoltre un prezzo di manutenzione giornaliero che andrà direttamente a incidere in quella che forse è la vostra risorsa più importante: il denaro. Lo scopo del gioco infatti è, aldilà del mero divertimento, quello di creare un business di successo con il vostro talento di contadino.

I livelli di difficoltà proposti sono i classici tre: facile, normale e difficile. Le differenze sostanziali riguardano gli interessi della banca, il costo degli aiutanti e le ricompense per le missioni. Le due mappe di default disponibili sono Hagenstedt (che includerà un tutorial su come gestire la fattoria) e Westbridge Hills.

Le missioni sono richieste di aiuto da parte della popolazione locale che vi chiederà di trasportare carichi o ripulire aree sfruttando i vostri mezzi agricoli, ovviamente dietro previo compenso in denaro. L’obiettivo da raggiungere verrà indicato nella mappa in basso a sinistra e ogni missione richiederà l’impiego di un mezzo particolare che verrà specificato. L’intervallo di tempo tra una missione e l’altra può essere regolato dalle impostazioni e varia da 2 minuti a 20 finanche annullarle del tutto. Dal medesimo Menu è possibile anche regolare il ritmo di crescita delle piante come anche lo scorrere del tempo.

Dal negozio vi verranno invece illustrati i vari tipi di mezzi con tanto di attrezzatura e relativo prezzo. Da qui potete anche vendere quelli già in vostro possesso per il 70% del loro valore originario. Ricordate che avete un massimo di 120 slot disponibili. 

 La banca, raggiungibile con un qualsiasi mezzo e contrassegnata dall’icona inconfondibile dei soldi, vi darà la possibilità di chiedere un prestito per poter acquistare nuovi mezzi (più veloci ed efficienti) e che a intervalli regolari di tempo pretenderà la parziale restituzione attraverso delle rate (a livello difficile si avrà lo svantaggio di esser già in debito con la banca). I soldi inoltre vi serviranno per acquistare nuovi campi e per finanziare dei lavoratori che vi sostituiscano nel guidare i mezzi, tuttavia l’AI del computer non è molto efficiente a tal proposito.

Le condizioni atmosferiche invece, consultabili sempre nel Menu in basso a sinistra, non avranno alcun effettoFarming Simulator2 particolare sulla crescita delle vostre piante ma in caso di pioggia o grandine non sarete in grado di utilizzare i mezzi di raccolta.

Tenete inoltre presente che la richiesta di determinati cereali varierà nel corso del gioco e vi suggerirà quali prodotti conviene produrre prima di venderli. I prezzi difatti si faranno di volta in volta più o meno convenienti e potrete controllarli all’omonima voce in basso a sinistra. Anche dove venderli avrà la sua importanza poiché determinate aziende daranno più valore alla vostra merce, ad esempio la distilleria offrirà più denaro in cambio di frumento.

fertilizzanti sono totalmente facoltativi ma incrementeranno la crescita nei vostri campi ed è quindi utile farne uso visto anche il loro costo irrisorio. Potrete inoltre accumulare la vostra scorta di letame nelle apposite vasche alla vostra base allo scopo di non dover fare troppi viaggi ogni qualvolta vogliate rendere più produttivo il vostro campo. Con la stessa logica potete accumulare risorse raccolte negli appositi silo per venderle quando i prezzi sono più favorevoli (alcuni silo già pieni ai livelli di difficoltà più bassi fin dall’inizio).

La voce finanze e statistiche mostreranno semplicemente il vostro bilancio economico e il conteggio delle vostre azioni compiute durante la partita.

Fatta questa premessa, nella prossima guida ci dedicheremo ai traguardi di questo gioco.

Ispirato dalla vita reale, diventa appassionato di Survival Horror fin dalla tenera età ma non disdegna il genere Stealth e qualsiasi meccanica possa stimolare l'istinto strategico di gestire risorse limitate in un ambiente ostile.

Lost Password