Company of Heroes® 2 porta il fronte freddo su PC

Company of Heroes® 2 porta il fronte freddo su PC

Come già annunciato nelle precedenti news, nel 2013 potremo finalmente tornare sui campi di battaglia della II Guerra Mondiale non in prima persona col fucile in mano, ma come strateghi.

Relic Entertainment, già sviluppatore del primo capitolo, ha recentemente fornito nuove informazioni tramite la rivista tedesca PC ACTION su Company of Heroes 2.

Come nel primo capitolo, non sarà fondamentale avere una quantità di truppe molto elevata ma conterà molto la tipologia di queste e soprattutto come viene sfruttato lo scenario di gioco, che sarà dinamico e varierà da partita a partita grazie ai miglioramenti apportati al Dynamic Battle Tactics Engine che gestirà in maniera non predefinita l’Intelligenza artificiale.

L’ambientazione di Company of Heroes 2 sarà direttamente collegata agli episodi del capitolo precedente, e ci proietterà indietro nel tempo per affrontare battaglie storiche come quelle di Stalingrado, Mosca, Smolensk, Kursk, partendo dal 1941 sul fronte Sovietico.
Proprio grazie a queste ambientazioni fredde che caratterizzeranno gran parte dell’esperienza di gioco vedremo da vicino come si comporterà il nuovo motore grafico che, secondo Relic, non avrà nulla da invidiare a titoli più recenti e blasonati: sono stati aggiunti infatti effetti in High Dinamic Range (HDR) e in post-processing che garantiranno un realismo estremo anche sulle superfici liquide. Il nuovo motore che gestisce il meteo dinamico è stato chiamato da Relic ColdTech Engine e promette parecchie faville di cui ci occuperemo qualche riga sotto.

Meglio far avanzare i carri armati dove c’è meno neve…

Gli effetti meteo molto complessi da riprodurre come la neve sono stati programmati non in 2 dimensioni, come accadeva in precedenza, ma in 3d: questo comporta un realismo sia negli effetti particellari, come possono essere le esplosioni, sia nei movimenti delle truppe o dei mezzi blindati che avranno andatura ridotta e faranno fatica a procedere in condizioni avverse come possono essere tempeste di neve, frequenti nelle zone nordiche.
Insieme a queste caratteristiche aggiungiamo anche che le unità di fanteria potranno addirittura morire congelate a meno di non trovare un luogo di riparo in un edificio o con un fuoco. Oltre alla neve anche il ghiaccio avrà un ruolo importante nello svolgimento delle varie battaglie sia in campagna che in schermaglia, in quanto sarà in grado di collassare sotto il peso delle nostre truppe (o di quelle nemiche, perché no?) e di riformarsi grazie alle temperature polari.

Gli edifici saranno completamente distruttibili ed esplorabili, garantendo vantaggi tattici non indifferenti. Una caratteristica molto interessante è costituita dal poter bucare il muro di un edificio per poter “sbirciare” al suo interno, pianificando di conseguenza la nostra strategia di attacco.

Le truppe munite di lanciafiamme potranno “riscaldare” l’ambiente…

Dopo aver parlato di tutte queste finezze grafiche e non, vi starete chiedendo cosa ci vorrà per far girare il tutto, ma non dovete preoccuparvi perchè Relic ha già dichiarato che Company of Heroes 2 sarà in grado di girare sulla maggior parte dei computer attualmente in commercio!

Detto questo non ci resta che lasciarvi alla carrellata di immagini 🙂

Galleria Immagini

"Certezza di morte. Scarse possibilità di successo. Che cosa aspettiamo?"

Lost Password

Sign Up